contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Cna su piazza Rosselli: qualcosa si muove

2' di lettura
613

CNA

La Cna torna ad esprimersi sulla questione di Piazza Rosselli. “Dopo il nostro intervento di qualche settimana fa - afferma Lucia Trenta, segretaria della Cna dorica – nel quale spiegavamo come gli operatori economici della zona si sentano abbandonati e ghettizzati, abbiamo avuto un paio di risposte positive. Ad esempio, è stata raccolta la nostra proposta di video-sorvegliare la piazza per evitare episodi incresciosi di piccola delinquenza e per garantire la sicurezza di tutti, cittadini, turisti ed operatori commerciali ed artigianali. Abbiamo appreso infatti che tra le videocamere di prossima installazione, ne è prevista una anche in questa piazza”.

Inoltre, la Cna aveva proposto di rivedere la circolazione stradale nella piazza stessa. “Ci sembra – commenta la Trenta - che l'annuncio da parte del Comune di voler realizzare una rotatoria di fronte alla stazione vada in questa direzione. Vorremmo però avere la possibilità di visionare il progetto e di poter eventualmente fare le nostre osservazioni”.

I problemi di Piazza Rosselli, però, secondo la Cna, non si limitano a sicurezza e circolazione stradale, ma comprendono ben altre carenze. E’ ancora la segretaria della Cna dorica a spiegare: “Oltre ai contenitori per gettare i piccoli rifiuti, che sono completamente assenti sul lato degli alberghi e negozi, mancano dei bagni pubblici, ritenuti essenziali in un luogo frequentato da molte persone di passaggio, che in mancanza d'altro... si arrangiano come possono. Si segnala inoltre che, da più di un anno, giace, sul lato della fermata dei taxi, del materiale edile evidentemente abbandonato e circondato da una rete metallica, frutto di un cantiere edile ormai chiuso. Ciò contribuisce a dare una brutta impressione di quello che a tutti gli effetti è il primo luogo della città che molti forestieri vedono uscendo dalla stazione.

Gli operatori della piazza ci segnalano anche che da quando c'è stata l'alluvione, ogni volta che piove si spengono i lampioni! Speriamo che si facciano i dovuti controlli al più presto, per ripristinare la situazione. Infine, proprio a proposito dell'alluvione, abbiamo appreso che il Comune ha provveduto ad inviare alla Regione Marche le segnalazioni dei danni pervenute, ad integrazione della relazione tecnica già trasmessa dalla Regione al Consiglio dei Ministri; ci auguriamo ora che la pratica sia accolta favorevolmente al più presto possibile”.



CNA

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2010 alle 17:43 sul giornale del 11 novembre 2010 - 613 letture