contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il Pungitopo celebra il naturalista Luigi Paolucci con un convegno

2' di lettura
740

Il Circolo Il Pungitopo celebra, a 75 anni dalla sua scomparsa, il Prof. Luigi Paolucci, stimato concittadino e naturalista di chiara fama, un uomo che ha dato lustro al nome della città, ma del quale oggi si sa e si parla troppo poco.

Il Paolucci, nella sua lunga e proficua attività di naturalista tra Ottocento e Novecento, pubblicò numerosi studi scientifici e creò una collezione di valore inestimabile di reperti e strumentazioni. Fu in contatto con i massimi scienziati dell’epoca (lo stesso Charles Darwin si complimentò con lui per i suoi studi) e ricevette cariche onorifiche da Istituzioni di tutto il mondo. La sua collezione è oggi conservata e in parte esposta presso il Museo di scienze naturali di Offagna, che porta il nome dell’esimio scienziato. “Nel Capoluogo, dove il Prof. Paolucci nacque, visse e lavorò, la memoria di questo illustre concittadino purtroppo è appannata” spiega Fabio Barigelletti, presidente del Circolo Legambiente di Ancona. “Anche per questo, abbiamo deciso di ricordarlo con un grande evento, rivolto a tutta la cittadinanza, che vede coinvolti anche il Comune, l’Università e il Parco del Conero. Luigi Paolucci deve tornare a essere un motivo di orgoglio per gli anconetani”.

La passione che i soci del Pungitopo nutrono per la figura dello scienziato è dovuta anche al fatto che i fondatori del Circolo si trovarono insieme per compiere, negli anni Settanta, il salvataggio dal degrado certo della collezione Paolucci, allora dimenticata in polverosi e insalubri scantinati. La giornata di celebrazioni, sabato 13 novembre, prevede un programma vario, al quale sono tutti invitati a partecipare. A iniziare da un convegno alle ore 9.00 presso la Facoltà di Economia, nel corso del quale interverranno numerosi esperti. Per proseguire poi alle ore 12.30 con lo scoprimento di una targa commemorativa in Via Indipendenza, dove lo studioso visse. Nel pomeriggio, alle 17.00 presso il Ridotto delle Muse, saranno eseguite musiche all’arpa, al violoncello e al pianoforte ispirate a temi naturalistici e si assisterà a una performance teatrale sulla figura del Paolucci.

Saranno presenti, fra gli altri: Diego Franzoni, Assessore comunale alle Politiche Ambientali, Porto e Innovazione; Ettore Olmo, Preside della Facoltà di Scienze, Università Politecnica delle Marche.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2010 alle 18:21 sul giornale del 12 novembre 2010 - 740 letture