contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Fincantieri, Quercetti: 'Solidarietà ai lavoratori in lotta'

1' di lettura
653

maurizio quercetti

Di fronte a una crisi, quella di Fincantieri, che sta mettendo in ginocchio non solo un importante e storico comparto industriale della città di Ancona, ma un intero distretto e tutto territorio, ancora una volta, i lavoratori del cantiere anconetano con il blocco del casello di Ancona Nord hanno dato prova di coesione e determinazione ma insieme di grande maturità.

Una manifestazione forte, partecipata ma allo stesso tempo civile e democratica che certamente ha creato inevitabili disagi ma, come era necessario, ha ancora una volta posto all’attenzione del territorio e delle istituzioni una dei più importanti drammi occupazionali della nostra provincia. Bene hanno fatto, ancora una volta le Istituzioni, a partire dal Presidente Spacca a portare il loro sostegno alla vertenza perché è necessario che, in un contesto cosi difficile, ognuno si assuma le proprie responsabilità. L’appello al Governo, affinché finalmente faccia realmente qualcosa di concreto per la risoluzione delle problematiche legate alla cantieristica, deve essere forte e unanime. Importante in questo senso l’assemblea pubblica definitivamente calendarizzata per il prossimo 20 novembre ma non basta.

“I lavoratori - riferisce Quercetti - in questi giorni hanno fatto anche proposte concrete che vanno oltre l’attuale emergenza occupazionale. Occorre sin da subito costruire un tavolo provinciale della crisi nel nostro territorio, che individui obiettivi di investimento e di rilancio occupazionale. Soprattutto però, occorre sostenere queste proposte e queste lotte: è perciò maturo il tempo di mettere all’ordine del giorno il tema di una vertenza territoriale che faccia crescere la mobilitazione, costruisca il presupposto di solide alleanze e soprattutto faccia crescere il necessario sostegno ai lavoratori in lotta per il loro futuro”.



maurizio quercetti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2010 alle 16:53 sul giornale del 27 novembre 2010 - 653 letture