contatore accessi free

PD: 'Preoccupazione per la decisione di Fincantieri di uscire da Confindustria'

Emanuele Lodolini 1' di lettura Ancona 07/01/2011 -

Il PD della provincia di Ancona vuole mantenere alta l’attenzione sulla situazione occupazionale ed economica in provincia.



“Questo è un momento duro per il lavoro – dice il segretario provinciale Emanuele Lodolini – e il Governo continua a rimanere inerte davanti ai dati che confermano che la crisi c’è ed devastante. Drammatica l’ulteriore caduta del tasso di occupazione che pure sottostima la dimensione del problema poiché non include i lavoratori e le lavoratrici in cassa integrazione. Drammatico soprattutto il livello della disoccupazione giovanile: larga parte delle generazioni più giovani transitano dalla precarietà all’esclusione senza speranza dal lavoro”. “Come principale forza d’opposizione di questo paese ma forza di governo nei territori, vogliamo contribuire a un nuovo Patto per lo sviluppo del territorio, con al centro il lavoro per creare nuova occupazione. Un Patto per lo sviluppo da costruire insieme alle categorie economiche, produttive e sociali”.

“In merito alla situazione dello stabilimento dorico della Fincantieri, la decisione dell’azienda di sospendere il versamento della quota associativa a Confindustria Genova e Gorizia, è certamente una scelta che appartiene all'autonomia aziendale. Tuttavia non si può fare a meno di esprimere preoccupazione che questo atto non preluda conseguenze a livello locale, oltre al rischio di un cambiamento nelle relazioni sociali da parte di Fincantieri. L’auspicio è che non venga meno la scelta della concertazione con le parti sociali, tanto più necessaria per affrontare la difficile fase di riorganizzazione che è di fronte a Fincantieri e che richiede, oggi più di prima, consenso sociale e istituzionale“.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-01-2011 alle 16:58 sul giornale del 08 gennaio 2011 - 1103 letture

In questo articolo si parla di emanuele lodolini, politica, ancona, pd, fincantieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/f7M