contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Pd: il lavoro prima di tutto

3' di lettura
948

partito democratico

Il Lavoro prima di tutto. Questo l’impegno che caratterizza e continuerà a caratterizzare il PD della provincia di Ancona nelle prossime settimane. Il mese di febbraio sarà interamente dedicato ai temi del lavoro, dell’economia e delle relazioni industriali.

Dal prossimo fine settimana si svolgerà un interessantissimo corso di formazione politica su questi temi al quale interverranno esperti del settore come il Presidente nazionale Inps dott. Mastropasqua, l’on. Cesare Damiano ed il responsabile nazionale PD Stefano Fassina. Proprio nei giorni scorsi si è svolta, inoltre, una Direzione provinciale tematica del PD, convocata dal Segretario provinciale Emanuele Lodolini, per fare il punto sugli effetti della crisi nelle Marche ed in provincia e ragionare sulle prospettive di sviluppo. Sono intervenuti l’Assessore regionale Marco Luchetti ed il prof Carlo Carboni. In provincia di Ancona il Pd propone due grandi terreni di iniziativa e di lavoro. Primo: una prospettiva di crescita fondata sulla qualità e l’innovazione delle produzioni, sull’equità e l’inclusione sociale, sull’affermazione dei diritti dei lavoratori anche nelle nuove condizioni di mercato, cercando di essere noi il soggetto che riesce a tenere insieme il mondo del lavoro e dell'impresa, che sono le forze davvero produttive.

Il secondo punto d'iniziativa è una politica per dare rappresentanza e inclusione sociale a una generazione che oggi è esclusa da tutti i meccanismi di protezione sociale e che manifesta in varie forme un'insofferenza e un disagio profondo cui noi dobbiamo dare uno sbocco politico. Per il PD, incremento della produttività e sostegno degli investimenti non possono essere separati dalla piena garanzia dei diritti fondamentali e della dignità dei lavoratori. La limitazione dei diritti di rappresentanza dei lavoratori e dei sindacati rappresentativi contraddice i principi di fondo della democrazia e impedisce una gestione corretta delle relazioni industriali.

Il PD porta avanti proposte per la politica industriale e per una riforma della rappresentanza e della democrazia nei luoghi di lavoro che coniughi l’efficacia dei contratti collettivi subordinata al consenso dalla maggioranza dei lavoratori con la piena rappresentanza sindacale di chi dissente. Mentre il governo nazionale abbandona la politica industriale e soffia sul fuoco della divisione sindacale il PD è impegnato, a tutti i livelli delle sue responsabilità di governo in questa Regione, a sostenere la coesione e l’unità del mondo del lavoro, le politiche per la produttività e l’innovazione e l’impegno comune di lavoratori, sindacati e imprese di fronte alle difficili sfide della grave crisi in corso. In questa terra vive una tradizione di relazioni dialettiche e positive tra rappresentanze dei lavoratori e delle imprese, qui c’è un impegno della Regione Marche, della Provincia di Ancona e dei Comuni finalizzato a realizzare le condizioni di una ripresa e di uno sviluppo fondato sulla pari dignità di tutte le forze del mondo del lavoro.



partito democratico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2011 alle 18:26 sul giornale del 31 gennaio 2011 - 948 letture