contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Area vasta per l'abbattimento delle pm10, Franzoni partecipa a tavolo interistituzionale

3' di lettura
874

PM 10

L’assessore Diego Franzoni ha partecipato nei giorni scorsi a un incontro interistituzionale convocato dal Comune di Falconara Marittima per discutere sul tema degli interventi in area vasta ai fini della riduzione delle PM10. Erano presenti alla riunione i rappresentanti del Comune di Falconara, della Provincia di Ancona, di Aerdorica, di Conerobus, della Regione Marche, di Trenitalia oltre che del Comune dorico.

In particolare le richieste dell’assessore Franzoni, concordate con l’assessore Borgognoni, hanno riguardato il potenziamento del parcheggio scambiatore di Ancona-Stadio, anche in vista del Congresso eucaristico 2011, e la razionalizzazione del trasporto pubblico tra i comuni dell’area vasta e l’aeroporto di Falconara, soprattutto in termini di coincidenze con i voli low cost, visto che da un esame degli orari emergono potenzialità e criticità per gli arrivi del sabato e della domenica e per le coincidenze con le partenze nella fascia oraria della mattina. “Per quanto riguarda il potenziamento del parcheggio di Ancona-Stadio – spiega Franzoni – è importante che i lavori siano velocizzati, per rendere operativa la stazione prima del Congresso eucaristico, e anche che possano essere realizzati i camminamenti per raggiungere i centri direzionali nelle vicinanze. A tal proposito ho ritenuto di dover sollecitare ulteriormente la Regione Marche, perché siano stanziati fondi per quanto da me richiesto. Per quanto riguarda l’aeroporto, l’ingegner Miconi di Aerdorica ha inoltre specificato che è in fase di realizzazione il progetto relativo al miglioramento dei percorsi per il collegamento dell’aeroporto con la stazione ferroviaria, attigua all’aeroporto”. Riguardo a quest’ultimo tema l’assessore Franzoni ha anche sottolineato che è necessario proporre una serie di iniziative, anche coinvolgendo i Tour Operator, per rendere ben noti a tutti gli orari dei treni e degli autobus da e per l’aeroporto, al fine di dare maggiore certezza sui collegamenti.

“Si potrebbe – afferma l’assessore - predisporre una pagina Internet, uguale per tutti gli enti, da pubblicare sui vari siti istituzionali che contenga le coincidenze degli orari dei treni, aerei, autobus ecc. in doppia lingua”. Nel corso dell’incontro è stata inoltre presentata una relazione sul parcheggio scambiatore di Falconara-Stadio per il quale fu redatto nel passato dalla competente Amministrazione comunale un progetto che prevedeva sia il parcheggio, sia una serie di infrastrutture collegate. I rappresentanti istituzionali presenti all’incontro hanno convenuto sulla strategicità di questo parcheggio, il cui funzionamento comporterebbe sicuramente una significativa riduzione del traffico verso i centri delle città di Falconara e Ancona, in quanto potrebbe facilmente intercettare tutto il traffico proveniente da nord (Montemarciano, Marzocca, Senigallia ecc). In linea d’aria il parcheggio dista infatti poche centinaia di metri dalla SS. 16 e nel futuro sarà previsto anche il casello autostradale di Marina di Montemarciano.

Tutti i partecipanti si sono pertanto detti d’accordo sull'importanza del potenziamento di utilizzo della stazione di Castelferretti-Aereoporto e sulla necessità di creare un nuovo scambiatore presso la stazione Falconara Stadio. L’assessore Franzoni ha dunque richiesto che il gruppo presente alla riunione potesse proporre il miglioramento dei camminamenti del parcheggio Ancona-Stadio, e la realizzazione dell’area parcheggio per Falconara-Stadio a valere sui Fondi del Congresso Eucaristico. “Concordo – conclude Franzoni – con quanto affermato dal collega assessore Astolfi del Comune di Falconara Marittima, il quale ha evidenziato che l’attivazione dei parcheggi predetti deve essere considerata una valida procedura per certificare l’impegno delle amministrazioni a combattere con atti significativi e concreti il problema delle polveri sottili PM10 nei centri abitati e pertanto anche la Regione andrà sollecitata per la richiesta di finanziamenti”.



PM 10

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2011 alle 16:42 sul giornale del 02 febbraio 2011 - 874 letture