Brandoni e Filippini: interrogazione per l'immediato ripristino del servizio taxi per disabili

Italia dei Valori 1' di lettura Ancona 28/02/2011 -

Il Consigliere Brandoni - anche per conto del collega Filippini (che per prassi istituzionale, in quanto Presidente del Consiglio, non presenta di solito interrogazioni) - anticipa che, nel corso del prossimo Consiglio Comunale di Ancona di giovedì 3 marzo, interrogherà urgentemente il Sindaco e la Giunta per conoscere se corrispondano al vero le preoccupazioni già palesate da alcune associazioni di volontariato che si occupano di disabili circa una drastica riduzione del servizio taxi loro dedicato finora messo a disposizione dal Comune.



“Se le voci corrispondessero al vero” - ha affermato Bruno Brandoni - “sarebbe un fatto grave: il taxi per disabili rappresenta un servizio sociale dal contenuto importante, specie in un momento di crisi economica come quello attuale, che permette a persone svantaggiate (e quindi indirettamente alle loro famiglie) di avere un’assistenza per andare a fare la spesa, recarsi ad una visita, andare in ospedale per un controllo”.

“In tal caso” - ha concluso Brandoni, che si è detto certo di rappresentare anche il pensiero del Presidente Filippini - “sarà nostra cura chiedere l’immediato ripristino integrale del servizio: non è possibile che, in momenti di crisi, siano le persone più in difficoltà e le associazioni a dover pagare”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-02-2011 alle 16:20 sul giornale del 01 marzo 2011 - 865 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, ancona, taxi, disabile, andrea filippini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hTw





logoEV