Maltempo, Confartigianato: 'Segnalateci i danni'

giorgio cataldi 2' di lettura Ancona 03/03/2011 -

Le sedi della Confartigianato sono a disposizione delle imprese per segnalare i danni subìti a seguito dell’ondata di maltempo che si è abbattuta sulla nostra regione.



Siamo estremamente preoccupati per la situazione in cui versano numerose aziende della Provincia – afferma Giorgio Cataldi – segretario provinciale della Confartigianato di Ancona – i nostri rappresentanti sul territorio stanno effettuando un monitoraggio costante per individuare i danni e aiutare le aziende più colpite dagli effetti dell’eccezionale ondata di maltempo. Tutti i maggiori centri della Provincia sono stati colpiti in diversa misura. Merci perdute, lavori non terminati. Strade interrotte, capannoni e laboratori inondati, attrezzature danneggiate dall’acqua e quindi impossibilità di procedere nel ciclo produttivo, mezzi aziendali e privati danneggiati. Alcune attività che erano riuscite a superare i danni della recente alluvione, si ritrovano di nuovo in difficoltà.

Confartigianato pertanto si mette a disposizione delle imprese per la raccolta di segnalazioni: le imprese dunque possono contattare le sedi Confartigianato per segnalare gli eventuali danni subìti. In questo modo sarà possibile avere una idea precisa dell’entità delle perdite e procedere a una stima esatta dei danni da portare all’attenzione delle Istituzioni. Chiediamo dunque alle Istituzioni un impegno forte e preciso per la messa in sicurezza del territorio e delle attività. Un territorio non sicuro per la vita dei cittadini e delle attività produttive non può essere competitivo. Non servono interventi disorganici ma occorre una volta per tutte mettere mano al problema.

C’é la necessità dunque di una presa di coscienza più ampia e di procedere da subito alla predisposizione di strumenti idonei adatti a fronteggiare la situazione. Non serve solo rispondere con provvedimenti tampone all’emergenza ma un programma più articolato di salvaguardia del territorio e della nostra costa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-03-2011 alle 15:45 sul giornale del 04 marzo 2011 - 695 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, maltempo, osimo, ancona, giorgio cataldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h2l