Taglio incentivi alle rinnovabili, la Provincia di Ancona scrive al governo

marcello mariani 2' di lettura Ancona 04/03/2011 -

Continua a destare preoccupazione il blocco degli incentivi all'utilizzo delle energie rinnovabili contenuto nel decreto legge in discussione al consiglio dei ministri.



A prendere posizione, questa volta, è la Provincia di Ancona che, con l'assessore all'Ambiente Marcello Mariani, si rivolge direttamente al governo con una lettera ai ministri per lo Sviluppo economico Paolo Romani e dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, in cui si chiede di mantenere inalterato l'incentivo per il fotovoltaico sulle coperture degli edifici e si ricorda l'impegno assunto dalla Provincia di Ancona e dalla Regione Marche con l'avvio della campagna Provincia Eternit Free per la rimozione delle coperture di amianto e la loro sostituzione con i pannelli fotovoltaici.

"Leggiamo con grande preoccupazione - scrive l'assessore Mariani - della volontà di bloccare in modo indifferenziato l'incentivazione del fotovoltaico una volta raggiunti gli 8 mila megawatt di potenza installata. Basti pensare che in Germania, tale soglia, è fissata a 52 mila megawatt. In particolare, riteniamo dannoso ostacolare integrazione del fotovolatico sui tetti, soprattutto se in sostituzione delle coperture in eternit. Quest'ultime, infatti, non solo non tolgono superfici utilizzabili per l'agricoltura, ma valorizzano l'architettura di basso pregio o di nuova costruzione, contribuiscono all'autonomia energetica e possono essere un'occasione di manutenzione straordinaria delle coperture o di bonifica in caso di presenza di eternit". Guarda ai rischi futuri per lo sviluppo della green economy, invece, la presidente Patrizia Casagrande.

"Rischiamo di veder morire sul nascere - afferma la presidente - un modello economico ambientalmente sostenibile che si sta diffondendo oggi in Italia. Un autentico colpo di spugna alle politiche per la promozione di una crescita fondata su un nuovo modello energetico in grado di garantire la tutela della salute pubblica e dell'ambiente. È sicuramente necessaria una migliore programmazione delle aree per il fotovoltaico, ma non si deve rinunciare allo sviluppo delle energie rinnovabili. In questa direzione vanno campagne come Provincia Eternit Free, ma è fondamentale capire che per avere riscontri concreti, una politica di incentivi è condizione imprescindibile".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2011 alle 15:31 sul giornale del 05 marzo 2011 - 910 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, marcello mariani, ancona, energie rinnovabili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h5g