Sfalcio dell'erba e potature, Cia: 'Attenzione ai giardinieri improvvisati'

erba 1' di lettura Ancona 14/03/2011 -

Sta arrivando la primavera ed è tempo in cui tanti cittadini e condomini procedono alla sistemazione del proprio giardino, taglio erba, potatura e messa a dimora delle piante e sempre più - afferma il Direttore della Cia provinciale di Ancona -, vediamo all’opera cittadini che per arrotondare il proprio stipendio o la propria pensione, per quattro soldi si improvvisano “giardinieri”.



Questo, - afferma Evasio Sebastianelli – è concorrenza sleale nei confronti di aziende che svolgono tali attività per professione. Inoltre la Cia vuole informare i cittadini sui rischi a cui vanno incontro, in quanto, affidano tali lavori a persone non professioniste e non in regola con le norme sulla sicurezza sul lavoro.

Di conseguenza, se nello svolgere quelle lavorazioni “l’improvvisato giardiniere” si infortuna, la responsabilità (sanzioni amministrative e penali) sono a carico del proprietario dell’area o del giardino.

Infine, - afferma il Direttore – che servirsi di professionisti (vivaisti e coltivatori diretti), significa sì spendere qualche euro in più, ma si concorre spesso ad aiutare una giovane impresa che ha fatto la scelta di dedicarsi all’attività agricola, in un periodo come questo di grande crisi del settore.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2011 alle 19:35 sul giornale del 15 marzo 2011 - 1185 letture

In questo articolo si parla di attualità, cia, ancona, potatura, erba, sfalcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/itC





logoEV