Mense scolastiche, al Comune menzione speciale al premio 'Città sane'

mensa scolastica 2' di lettura Ancona 24/03/2011 -

Si è tenuto a Foggia nei giorni scorsi il 9° meeting nazionale della Rete Italiana Città Sane-OMS dal titolo: “Alimentazione e salute: il ruolo della Rete Italiana Città Sane-OMS”. Nel corso dell’incontro il Comune di Ancona ha ricevuto il premio – menzione speciale per il progetto “Scegliamo insieme come e cosa mangiare a scuola nel rispetto delle tradizioni culturali” scelto tra i 21 progetti che hanno partecipato agli “Oscar della salute 2011”.



L’Amministrazione Comunale con questo progetto, attuato dall’Assessorato Pubblica Istruzione ed elaborato dalla dietista, ha voluto sottolineare come sia possibile rendere il servizio mensa sempre più a misura di bambino e vicino alle attese delle famiglie. Conoscendo l’esistente si possono apportare correttivi e modifiche mirate e concrete per migliorarne la qualità sia per l’aspetto strettamente nutrizionale che culturale. Il progetto ha previsto l’inserimento nelle tabelle dei menù scolastici, di alimenti tipici marchigiani e di ricette della tradizione culturale locale, nonché di menù vegetariani. “Questo riconoscimento – puntualizza l’assessore Andrea Nobili - mette in luce il nostro impegno per migliorare il gradimento dei menù scolastici, valorizzando la qualità e riducendo gli sprechi nella gestione della mensa”. E’ un importante riconoscimento per il nostro Comune che fa parte della Rete Italiana Città Sane dal 1995, data della sua costituzione. E dalla sua costituzione fa parte del Comitato Direttivo, organismo politico, attraverso l’Assessorato alla Politiche Sociali e del Comitato Tecnico, organismo tecnico, attraverso la responsabile dell’Ufficio Città Sane.

Questa la motivazione per il riconoscimento: Comune di Ancona – seconda menzione speciale “Trasferibilità dell’iniziativa in altro contesto”

Il progetto “Scegliamo insieme come e cosa mangiare a scuola nel rispetto delle tradizioni culturali” ha impegnato il Comune di Ancona per ben 13 mesi nel monitoraggio dell'alimentazione delle mense scolastiche con un occhio di riguardo verso i bambini provenienti da altri paesi e culture. L'indagine trasversale ha coinvolto i bambini, le loro famiglie, il personale scolastico, cuochi e referenti della mensa. I dati raccolti hanno permesso di migliorare il gradimento dei menù scolastici, hanno ridotto gli sprechi nella gestione della mensa e hanno permesso di integrare al meglio il programma nutrizionale rivolto ai bambini nel rispetto delle abitudini di ognuno. Il progetto è risultato il migliore dal punto di vista della trasferibilità in altro contesto soprattutto per la metodologia utilizzata. Le mense scolastiche sono una prerogativa di tutti i Comuni e, pertanto, il progetto potrà essere preso ad esempio con modifiche poco complesse. Ottima valutazione anche per lo slogan “La promozione della salute non è un costo, ma un investimento intelligente e produttivo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2011 alle 17:32 sul giornale del 25 marzo 2011 - 994 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, premio, mensa scolastica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iQq