Football americano: esordio vincente dei Dolphins contro Catania

thom hausler 5' di lettura Ancona 27/03/2011 -

E’ un esordio stagionale col botto quello dei Dolphins Ancona che battono i vice campioni d’Italia Elephants Catania e iniziano al meglio il loro campionato 2011. Dopo un 2010 difficile, per Ancona questa è stata la partita del riscatto, oltretutto con i siciliani che arrivavano a questo incontro dopo aver battuto nel kick-off classic gli scudettati Panthers Parma.



I Dolphins Goes raccolgono i primi frutti di un progetto a lungo termine che ha portato in questi anni a rivoluzionare il gruppo, puntando sui giovani e su giocatori veterani determinati e pronti a tutto per onorare la divisa. Gli Elephants hanno fatto i conti con una difesa organizzata, ma sicuramente qualcosa nell’attacco di Catania non ha funzionato al meglio. Nel primo tempo i Goes Dolphins si fanno subito avanti capitalizzando al massimo i propri drive di gioco e respingendo gli assalti degli avversari. Il qb Pentello è subito apparso in forma e gli schemi di gioco hanno funzionato senza intoppi. Catania ha faticato a trovare la quadratura pagando un distacco alla fine delle prime due frazioni di gioco di 33-13.

Nella ripresa i Dolphins continuano il loro predominio allungando ulteriormente il vantaggio, anche se nel “garbage time” (fine gara di un match già deciso) Catania ha tentato di rifarsi sotto arrendendosi comunque alla prima sconfitta. Il risultato finale è di 60-41 ed i Goes Ancona possono festeggiare un successo che darà sicuramente morale al team di coach Luchena. Gli Elephants gestiscono il primo possesso della gara, ma l’attacco stellare di Catania non brilla ed è costretto al punt dalla difesa dei Dolphins ben schierata in campo da coach Paolucci. I dorici ne approfittano e vanno a segno con un td pass da 30 yds di Pentello su Hausler (no trasf.). Gli Elephants ci riprovano, ma ancora una volta l’attacco non gira e Renzi riesce ad intercettare la palla che vale il cambio di possesso. I dorici non sprecano l’occasione di allungare e Alexander si fa una sgroppata di 60 yds fino in meta (ok la trasf.).

Gli Elephants questa volta sembrano aver maggiore slancio e riescono a farsi sotto. Al cambio di fronte, a pochi secondi dall’avvio del secondo quarto i siciliani riescono ad andare a segno con una qb sneak di Johnson. Ma i padroni di casa sono determinati e riescono ancora una volta ad andare in meta dopo un drive di possesso che porta l’attacco a ridosso del traguardo. Ci pensa il qb Pentello a correre per 4 yds dopo che Hausler aveva distratto la difesa avversaria con una bella finta (ok la trasf.).

Gli Elephants non ci stanno e riescono ad accorciare le distanze con una corsa di Sturdivant che va in td (trasf. no good). A questo punto è Dolphins Show con i padroni di casa che vanno a segno altre due volte. Prima è un pass di Pentello su “Iron Mike”Marchini (ok la trasf.) e poi, riconquistata la palla su un buon lavoro della difesa è nuovamente Pentello a cogliere “Big” Limitone con un pass che regala la segnatura che vale il 33-13. Nella ripresa c’è ancora tanta carne sul fuoco perché i Goes Dolphins confermano il loro trend offensivo e il vento in poppa spinge ancora la nave anconetana. E’ Alexander a rendersi protagonista con un intercetto ritornato fino a 2 yds dall’endzone di Catania. Pentello trova con un pass Limitone che va in meta (ok la trasf.). A questo punto il gioco si fa frammentato e dopo alcuni drive andati a secco da ambo le parti, gli Elephants ritrovano la retta via con Jonhson che trova Langston pronto a volare al traguardo (trasf. no good).

L’ultimo periodo si apre con una marcatura dei Dolphins che realizzano con una corsa corsa di Pentello (trasf. no good). Gli Elephants sembrano essere più reattivi e Johnson fa un bel td pass di 55 yds per Langston che segna (ok la trasf.). A questo punto la difesa siciliana riesce a fermare i padroni di casa, ma quando la palla torna nelle mani dell’offense Elephants arriva l’intercetto di Medji Soltana che si fa 95 yds e va in touchdown (buono anche il tentativo di trasformazione da 2 punti). Catania accusa il colpo ed è ancora Ancona a realizzare con un lancio di 60 yds di Pentello su Marchini (trasf. no good). Sul 60-27 è garbage time. Coach Luchena mette in campo tutti i ragazzi del roster compreso il secondo qb Luca Manfredini rientrato nelle fila dei dorici a 47 anni e dopo ventiquattro anni dall’ultima volta. Catania di orgoglio trova la forza di accorciare le distanze per ben due volte prima con un td pass su Langston e poi con una corsa del qb Johnson. Il tempo però passa e il divario resta troppo ampio per essere colmato. Ancona vince con autorità e parte con il piede giusto in questa stagione 2011, per Catania una battuta d’arresto inaspettata nei pronostici che dovrà far riflettere. Ad inizio gara i Dolphins Goes hanno ritirato la maglia #76 di Roberto Rotelli: una festa nella festa di un esordio memorabile.

Dolphins Goes Ancona 60 – Elephants Catania 41






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2011 alle 23:12 sul giornale del 28 marzo 2011 - 866 letture

In questo articolo si parla di sport, ancona, catania, dolphins, football americano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iW3