Furti in clinica, la Polizia arresta un'anconetana di 36 anni

polizia 1' di lettura Ancona 27/03/2011 -

Furto aggravato ed evasione dagli arresti domiciliari l'accusa rivolta a G.S., pregiudicata e tossicodipendente di 36 anni, arrestata dagli Agenti delle Volanti della Questura di Ancona, diretti dal V.Q.A. dott.ssa Cinzia Nicolini, nel corso dei quotidiani servizi di prevenzione e controllo del territorio.



I poliziotti, intervenuti presso una clinica di riabilitazione in via Flaminia n. 324 dove era stata segnalata una donna che armeggiava all'interno della camera dei degenti, hanno sorpreso la donna all'interno di una camera mentre gettava un portafogli rubato ad un paziente nel cestino.

Il portafogli, recuperato dagli Agenti, è stato restituito al legittimo proprietario con tutto il denaro all'interno. Infatti, secondo l'ipotesi degli uomini della Questura di Ancona, l'anconetana si sarebbe liberata del portafogli senza prelevare il denaro perchè si era accorta della presenza della Polizia. La 36enne, invece, risultando agli arresti domiciliari dal febbraio scorso, è stata tratta in arresto.






Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2011 alle 04:42 sul giornale del 28 marzo 2011 - 1224 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, furto, questura di Ancona, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iVU





logoEV