Orange live al Level Music Club di Ancona, la band di Francesco Mandelli

Francesco Mandelli 3' di lettura Ancona 28/03/2011 -

Attore, presentatore, conduttore radiofonico. E musicista. La versatilità di Francesco Mandelli, da tutti noto con lo pseudonimo di Nongiovane, è ormai riconosciuta. Il suo personaggio è un simbolo per i giovani della generazione di Mtv, quelli che come lui sono cresciuti a pane e musica.



Infatti proprio nell’emittente musicale ha mosso i primi passi al fianco di Andrea Pezzi. Erano i primi anni ’90 e Mandelli non era neanche maggiorenne. Fu proprio in un programma condotto in coppia con Pezzi che nacque il soprannome di Nongiovane, che gli fu affibbiato proprio dal collega e gli è rimasto attaccato addosso come un tatuaggio. Negli anni sono arrivati anche i film al cinema. Ad esempio il primo Manuale d’Amore, poi Generazione mille euro, un cinepanettone al fianco di Massimo Boldi e tanta tv. Oltre ad Mtv è stato co-conduttore dell’ultimo programma di Paola Cortellesi su Rai2. E poi anche tanta radio, tutti i weekend Francesco Mandelli va in onda su Radio 105. Ma c’è un programma che ora sta davvero spopolando. Si chiama “I soliti idioti”. Ed è diventato un cult per tutti i teenagers che non fanno che parlare tramite le battute e i tormentoni del programma comico. Giunto alla sua terza edizione “I soliti idioti” è uno show di sketch con velleità addirittura parodistiche per non dire satiriche. Francesco Mandelli e Fabrizio Biggi, i due protagonisti delle scenette, tratteggiano con semplice e leggera ironia quelli che sono gli stereotipi della società di oggi.

Quindi fa sorridere, ad esempio, l’apparente banalità di una figura come quella del bambino Nicolò, figlio di una famiglia borghese di Milano, che con serafica trasparenza e con accentuata cadenza meneghina, esce di casa salutando la mamma per andare a commettere un qualsiasi reato da galeotto pluricondannato. E la mamma, come niente fosse, gli ricorda di comprare il latte al ritorno. Intuizioni sciocche, che però i due “idioti” caricano di voluta banalità e nonsense tanto da strappare la risata. Ma nella vita di Francesco Mandelli ci sono soprattutto gli Orange. Ovvero la band composta da lui alla voce e chitarra ed Enrico Buttafuoco alla batteria. Un duo rock di forte impatto. E’ appena uscito l’ultimo album dal titolo “Rock your moccasins”. Un disco che è stato subito accolto molto bene dalla stampa specializzata. Registrato tra Milano e Pisa, è stato poi masterizzato e mixato a Londra. I suoni, seppure ancora ruvidi e travolgenti, hanno acquistato uno spessore maggiore. Il secondo disco degli Orange di Francesco Mandelli assicura una grande visibilità a questo duo che sta inanellando un successo dietro l’altro durante il tour 2011.

Sabato 2 aprile al Level Music Club di Ancona, via del Commercio 6 (zona Palombare). Il concerto avrà inizio alle 23. Ingresso gratuito.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2011 alle 18:25 sul giornale del 29 marzo 2011 - 1512 letture

In questo articolo si parla di musica, ancona, spettacoli, francesco mandelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iYI





logoEV