Italia Nostra: 'D'accordo con il soprintendente Cozzolino'

italia nostra 1' di lettura Ancona 30/03/2011 -

La Sezione di Ancona esprime apprezzamento per la posizione chiara e precisa espressa sulla stampa dal Soprintendente per i Beni Architettonici ed Ambientali, dott. Giorgio Cozzolino, in merito a due problemi che stanno a cuore a molti cittadini anconetani.



Ci si riferisce alla questione del trasferimento delle bancarelle di corso Mazzini per le quali il Soprintendente esclude la possibilità di collocarle a piazza Roma, “piazza già sufficientemente massacrata”.

Il secondo riferimento è alla situazione già denunciata da Italia Nostra e che risulta condivisa dal Soprintendente Cozzolino, riguardante la Fontana delle Tredici Cannelle, dove afferma si è andati “già al di là del consentito” e dove vi sono, a nostro parere, anche obiettivi problemi per la sicurezza pubblica Il soprintendente afferma la volontà di voler rimediare a quella situazione così come a quella di Piazza del Papa ed esprime chiari concetti sui baracchini (dehor) che devono essere utilizzati solo d’estate, non come magazzini e senza pedane, pareti ed altro, a tutela del decoro urbano del Centro Storico. Italia Nostra si dichiara d’accordo con le posizioni assunte pubblicamente dalla Soprintendenza e proseguirà la propria azione, confortata da tali identità di visione.

Ci si augura che anche il Comune di Ancona ne tenga il dovuto conto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2011 alle 15:56 sul giornale del 31 marzo 2011 - 956 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, italia nostra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/i34





logoEV