contatore accessi free

Teatro classico: 'Fedra rivista a tranci' di Valentina Rosati chiude la stagione 2011

valentina rosati 2' di lettura Ancona 01/08/2011 -

Mercoledì 3 agosto si chiude il sipario all’Anfiteatro Romano di Ancona sulla prima attesa e seguita stagione di teatro classico promossa da Comune di Ancona in collaborazione con Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche, Regione Marche, Provincia di Ancona, AMAT, Teatro Stabile delle Marche e Fondazione Cariverona nell’ambito del TAU cartellone regionale dei Teatri Antichi Uniti.



Il suggestivo palcoscenico accoglierà Fedra rivista a tranci di Andrea Casentino per la regia di Valentina Rosati , giovane artista anconetana che fa parte di Matilde, piattaforma per la nuova scena marchigiana promossa dalla Regione Marche e dall’AMAT.

L’allestimento è prodotto da Teatro Stabile delle Marche e Infinito srl di Pierfrancesco Pisani in collaborazione con AMAT, Belteatro, Bottega Rosenguild e Argot Studio.

Euripide amava parodiare il mito. Non è azzardato sostenere che la versione proposta da Andrea Cosentino, in scena con Simone Castano ed Elisa Marinoni, non fa che portare all'estremo, rendendo ipertrofica la parodia, la dissoluzione del tragico già presente in germe nell'ultimo dei grandi tragediografi greci. Andrea Cosentino riscrive una sua personalissima versione della Fedra, con innesti da Euripide e Seneca, trame putride da telenovela e chiacchiere da bar, in una rincorsa al tragico che non arriva mai.

La rappresentazione si compone e scompone in un patchwork di stili, linguaggi e digressioni, dalla tv verità alla trama da soap opera, dall'attualità morbosa della cronaca nera alla recitazione altisonante. La vicenda di Fedra è servita in tranci, fatta a brani come il corpo senechiano di Ippolito, in uno stile che rimanda alla rivista e all'avanspettacolo, generi teatrali tanto popolari nelle ambizioni quanto sofisticati negli strumenti, dove l'attore è nudo nel suo rapporto col pubblico, ed è tutto.

Per informazioni e biglietti:

Amat 071 2072439, 346 3778838

Inizio spettacolo ore 21.30






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2011 alle 11:21 sul giornale del 02 agosto 2011 - 1054 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat marche, valentina rosati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/nZK