contatore accessi free

Eusebi: 'La struttura tecnica e amministrativa del Comune un esempio di gruppo responsabile'

idv marche 2' di lettura Ancona 04/08/2011 -

Mentre ad Ancona la politica, segnatamente quella creativa del sindaco Gramillano, sta lentamente sprofondando nelle sabbie mobili dell’ignavia istituzionale, l’IdV ritiene doveroso sottolineare come la operosità della struttura tecnica ed amministrativa del Comune faccia da vero e proprio contraltare.



Mentre purtroppo c’è chi pensa unicamente a salvare la poltrona, per fortuna ci sono i dirigenti, i funzionari, gli impiegati e gli operai del Comune a tener su la baracca nonostante il vuoto di indirizzo, nonostante le ferie. Da tutti loro viene l’immagine di un gruppo, questo sì, responsabile e coeso. Un esempio: soltanto ho visto il funzionario responsabile del traffico, l’ing.Alessandrini, in piena calura visionare con altri tecnici e fare specifici rilievi fuori della San Martino e fuori della galleria del Risorgimento. A settembre arriva il Papa e quindi i dipendenti del Comune sentono che a questo appuntamento Ancona deve farsi trovare preparata a prescindere da chi poi ufficialmente riceverà il Pontefice. E’ un po’ la foto di quel Paese reale che non si lascia andare, che guarda alla politica sempre con rispetto ma con il dovuto disincanto.

Ecco, in un momento così difficile per la città di Ancona, in una fase così confusa sul piano amministrativo e su quello istituzionale è rassicurante vedere che il Comune, o meglio la sua struttura, c’è, eccome, nonostante si sia fatto di tutto per distruggerla con selezioni e incarichi su sui è meglio sorvolare e non si sia fatto nulla invece per trattenere in servizio dirigenti di grande esperienza e capacità come il dott. Primo Gazzetti o professionisti come la dott.ssa Margherita Rinaldi. Il Comune, pur soffrendo quel pernicioso gioco delle parti che tante energie assorbe ai partiti ed alla loro classe dirigente, dimostra nel complesso una grande maturità e una altrettanto significativa capacità di reazione. La stessa che l’IdV ritiene debba venire dalla politica, da tutte le forze politiche. Capacità di reazione significa infatti saper coraggiosamente voltare pagina e pensare a costruire, o se si preferisce a ricostruire, nell’unico interesse della città. Lasciarsi alle spalle personalismi, errori e incomprensioni di certo riavvicinerà la città al Palazzo,i cittadini alle istituzioni.


   

da Paolo Eusebi
coordinatore IDV Ancona




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2011 alle 16:48 sul giornale del 05 agosto 2011 - 634 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, ancona, idv, Paolo Eusebi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/n0l





logoEV
logoEV