contatore accessi free

Eusebi: 'La classe politica del capoluogo deve dimostrare la sua maturità'

idv marche 3' di lettura Ancona 13/08/2011 -

Non ricordo se e quando un segretario di partito ha mai così improvvidamente attaccato la stampa per qualche condizionale usato o per qualche intreccio svelato, per qualche bisbiglio raccolto.



Eppure il segretario del Pd Perilli è riuscito anche in questa impresa. Dopo i quattro amici riuniti legittimamente in casa propria per l’aperitivo per parlare della campagna acquisti…dell’Ancona, dopo che su facebook e su tanti altri mezzi di comunicazione il composito mondo del Pd ha espresso ed esprime il proprio disagio per quanto sta accadendo ad Ancona, Perilli non trova di meglio che strigliare i suoi. Lo fa raccomandando loro una maggiore austerità con la stampa e chiedendo eufemisticamente ai taccuini (sì, proprio così, ai taccuini) di attenersi alla semplice realtà dei fatti. Eppure, a giudizio dell’IdV a volte il vuoto propositivo e la farraginosità che nascono dalla cecità e dalla fragilità della politica viene fortunatamente riempito dai fermenti e dagli stimoli della società civile. Ovviamente l’informazione è una parte fondamentale della società civile e quindi bisogna saperne valutare le analisi e gli approfondimenti. Poi è evidente che ciascuno deve fare il proprio mestiere ma è altrettanto evidente che ad Ancona non possono che essere apprezzate l’attenzione e l’intelligenza con cui gli organi di informazione hanno seguito e seguono quanto sta accadendo nel capoluogo.

Ecco perché a nome dell’Italia dei Valori testimonio piena solidarietà agli amici degli organi di informazione, oggi e quando ciò che scrivono mi fa “arrabbiare”, così ingiustamente ed indebitamente redarguiti; come IdV ricordo poi allo stesso Perilli che il suo richiamo alla realtà dei fatti mal si concilia col suo ripetuto non riconoscere la gravità della situazione che egli ha fortemente contribuito a determinare . Per sua fortuna il segretario del Pd di Ancona nella sua lunga dichiarazione pre ferragostana, sia pure precisando che al momento non ci sarebbe nessuna ipotesi per il post Gramillano così come non vi sarebbero nomi secchi per la prossima candidatura Pd a sindaco del capoluogo, qualcosa di positivo la dice: “per quanto mi riguarda il Pd sceglierà il prossimo sindaco con le primarie, come da statuto e a tempo debito”.

L’IdV firma e controfirma questa affermazione in quanto, nonostante tutto e nonostante l’esperienza Gramillano, le primarie sono e restano strumento di reale partecipazione democratica nella scelta di chi meglio può rappresentare una coalizione. Del resto non ci si può dimenticare che Ds/Pd da circa venti anni governano questa città e che persino la pazienza dell’elettorato di riferimento ha comunque dei limiti e mal sopporterebbe ulteriori “investiture” dinastiche ed egemoniche. D’altra parte, è da tempo che l’IdV va sostenendo la necessità di uscire dai personalismi e dagli interessi di bottega per guardare unicamente agli interessi della città. E’ da mesi, da quando siamo usciti dall’esecutivo, che andiamo ribadendo l’esigenza di mettere da parte personaggi improbabili, acrimonie e animosità per dare alla città quel governo forte, dinamico e autorevole che Ancona sicuramente si merita.

Ed oggi l’IdV ritiene che potrebbe essere arrivato il momento per chi vuol davvero bene al capoluogo di ragionare immediatamente sulle cose da fare. Così almeno verrebbe da dire analizzando i segnali che sembrano arrivare dal Pd sia pure con diverse sfumature. Si tratta di uno stucchevole e inutile gioco delle parti o sta forse emergendo quella ragionevolezza che da tempo tutti auspicavamo? Ecco, in quest’ottica è possibile un serio tavolo di confronto che abbia al centro il modello Marche e non altre strampalate formule politiche. Oggi la classe politica del capoluogo, grazie anche agli stimoli che vengono dalla società civile e quindi anche dagli organi di informazione, deve dimostrare tutta la sua maturità e tutto il suo equilibrio.


da Paolo Eusebi
coordinatore IDV Ancona




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-08-2011 alle 16:50 sul giornale del 16 agosto 2011 - 894 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, ancona, idv, Paolo Eusebi, stefano perilli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ori





logoEV
logoEV