contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Giunta: auto elettriche, sosta gratuita nelle zone blu per tutto il 2011

2' di lettura
978

motor show

Sosta gratuita per le auto elettriche nelle zone blu. La Giunta, su proposta dell’assessore all’Ambiente Diego Franzoni questa mattina ha completato il provvedimento già emanato nei giorni scorsi e volto ad incentivare l’utilizzo di mezzi meno inquinanti in città.

Con tale iniziativa Ancona rientra tra i Comuni italiani pionieri sul fronte degli incentivi all’uso dei veicoli elettrici insieme a Bologna, Parma, Modena e Roma. Dopo aver messo a disposizione da tempo incentivi per l’acquisto di veicoli elettrici, comprese le auto, oggi si aggiunge un ulteriore agevolazione per i possessori di auto elettrica, ovvero la sosta gratuita in via sperimentale nell’anno 2011, per auto e veicoli quattro ruote in genere, con trazione esclusivamente elettrica, nelle zone blu della città.

La M&P è stata delegata alla individuazione delle modalità di riconoscimento dei veicoli elettrici e all’applicazione delle gratuità. Il contributo previsto dall’Amministrazione per l’acquisto di vetture elettriche ammonta a 1.000 euro.

“Il contributo per l’acquisto e la gratuità del parcheggio, nascono dall’esigenza di mettere in campo azioni di indirizzo verso una mobilità sostenibile – spiega l’assessore all’ambiente, Diego Franzoni -. Si tenga conto poi che sono allo studio incentivi statali (le commissioni Trasporti e Attività produttive della Camera hanno recentemente approvato la proposta di legge relativa agli incentivi per l'acquisto di auto elettriche che dovrebbe diventare operativa entro l’anno fino al 2015) fino a 5000 euro. Ai quali poi si aggiunge l’esenzione del bollo. Si consideri, infine che, con un euro e cinquanta centesimi di ricarica elettrica è possibile percorrere oltre 100 km con le auto elettriche di ultima generazione e la ricarica della batteria può essere fatta anche nel garage di abitazioni private”.



motor show

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-08-2011 alle 15:37 sul giornale del 24 agosto 2011 - 978 letture