contatore accessi free

Maxi Blitz antidroga: in manette 2 albanesi, si indaga su impiegati e operai italiani

Polizia 1' di lettura Ancona 03/11/2011 -

Un'altra maxi operazione antidroga da parte della squadra mobile della Questura di Ancona si è conclusa. Un blitz effettuato nella notte di mercoledì che ha portato all'arresto di 2 albanesi, ma tra gli indagati risultano anche una decina di italiani. Tra loro operai e impiegati.



L'operazione "Divjake", così è stata denominata l'operazione che si è conclusa positivamente con due arresti, 10 persone indagate e 3 kg di cocaina sequestrati dal 2010 ad oggi.

A finire in manette due giovani narcotrafficanti albanesi di 21 e 28 anni che erano già noti alle Forze dell'Ordine perchè pregiudicati. I due ventenni originari della città di Divjake, Albania, hanno dato il nome all'operazione che si è conclusa con il loro arresto, ma non solo.

Oltre al loro arresto risultano una decina di indagati da parte della polizia di stato, tutti di origine italiana. Si parlerebbe di 10 spacciatori italiani, operai ed impiegati, che risultano indagati a piede libero.

Una grande operazione, quella condotta dalla Squadra mobile di Ancona, che è riuscita con molta pazienza a ripulire Ancona da una notevole attività di spaccio. Mentre continuano le perquisioni, ora i due arrestati dovranno rispondere di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio.






Questo è un articolo pubblicato il 03-11-2011 alle 15:05 sul giornale del 04 novembre 2011 - 1656 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, droga, ancona, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/raI





logoEV
logoEV