contatore accessi free

L'11 novembre ad Ancona l'assemblea degli indignati

2' di lettura Ancona 10/11/2011 -

Coloro che hanno promosso l’assemblea che si è tenuta il 6 ottore alla casa delle Culture per preparare la partecipazione alla manifestazione romana del 15, indicono un nuovo appuntamento pubblico l’11 novembre, sempre nel capoluogo, per “discutere insieme il percorso iniziato”. Con lo sguardo rivolto al “nuovo movimento globale”.



Il 6 Ottobre ci siamo ritrovati in tanti alla Casa delle Culture di Ancona. Si trattava di promuovere nel migliore dei modi la partecipazione alla manifestazione del 15 a Roma e verificare la disponibilità di dare vita ad un percorso territoriale condiviso e partecipato, fuori dalle etichette di organizzazione, sulle questioni che la crisi ci impone di affrontare. Quasi tre ore di confronto, tanti interventi, tutti nel rispetto reciproco della varie posizioni e delle culture presenti, hanno portato alla individuazione di quattro punti su cui lavorare: la difesa del lavoro a partire dalla vertenza dei lavoratori della Fincantieri; il rilancio della mobilitazione contro il rigassificatore di Falconara come paradigma della questione energetica e della necessità di un nuovo modello sociale ed economico; la ripublicizzazione della gestione del servizio idrico per difendere la vittoria referendaria e rilanciarla, guardando alla scelta virtuosa del Comune di Napoli; la lotta alla precarietà come elemento unificante dei vari segmenti lavorativi sempre più spinti nella marginalità e nella povertà diffusa, per il diritto al reddito.

Il 15 a Roma le Marche hanno partecipato con una presenza massiccia, ricca quanto articolata, ad una giornata che ha visto sfilare centinaia di migliaia di persone rappresentative di una moltitudine che in tutto il mondo si sta opponendo alla macelleria sociale delle elite finanziarie e dei governi. Il fatto che gruppi assolutamente minoritari abbiano voluto imporre al corteo pratiche non condivise e che l’inaccettabile reazione poliziesca ha di fatto reso impossibile raggiungere Piazza San Giovanni, non può in alcun modo cancellare la grandezza della manifestazione romana. Lo provano i numeri e la qualità delle numerose assemblee che si sono tenute in questi giorni anche nelle Marche, dalle quali è emersa la volontà di riprendere le indicazioni individuate il 6 ottobre, la determinazione a riportare nei nostri territori i contenuti espressi il 15 a Roma.

Per questo coloro che hanno promosso l’assemblea del 6, riconvocano un nuovo incontro venerdì 11 novembre alle ore 21.00 Presso la sala della II Circoscirzione di Ancona, in Via Scrima 19 (zona Piano San Lazzaro) per discutere insieme come proseguire nel percorso iniziato. Sempre nel rispetto reciproco, nello spirito con cui in tutto il mondo, da mesi, sta crescendo un nuovo movimento globale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2011 alle 01:14 sul giornale del 10 novembre 2011 - 623 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, fiom, crisi, fincantieri, sergio sinigaglia, indignati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rtS





logoEV
logoEV