contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Corto Dorico: stravince per la sezione sociale il corto 'Omero bello di Nonna'

5' di lettura
1007

Marco Chiarini stravince Corto Dorico con Omero bello di nonna

Di fronte a una platea gremita e attenta, sabato 19 novembre si è svolta, al Teatro Sperimentale “L. Arena” di Ancona, la seconda finale di Corto Dorico 2011, con la proiezione dei corti finalisti del Tema sociale 500.000 EURO di Ivan Vania, Eclissi di fine stagione di Vito Palmieri, La decima Onda di Francesco Colangelo, Linea Gialla- Capitolo primo di Logo Video, Omero bello di nonna di Marco Chiarini, Salvatore di Bruno Urso e Fabrizio Urso, Storie d'italia di Francesca Zannoni e Michele Coppari, Tiro a vuoto di Roberto Zazzara.

La serata si è conclusa con l’assegnazione del Premio “Nie Wiem” al Miglior Cortometraggio a Tema sociale (Euro 2.000) ex aequo a OMERO BELLO DI NONNA (13 min, 2010, HD) di Marco Chiarini (Teramo, 1974) e SALVATORE (14 min, 2011, HD) dei gemelli Bruno Urso e Fabrizio Urso (Acireale, 1983). Queste le motivazioni dell’Associazione Nie Wiem, ideatrice e organizzatrice del Festival, di cui cura collegialmente anche la Direzione artistica: "Per la creatività e l’originalità stilistica con le quali, in modo poetico e delicato, viene proposto un viaggio onirico nella fantasia fanciullesca, che tenta di avvolgere e proteggere, come bambagia, il disagio personale. Un viaggio, non privo di drammaticità, che approda, dopo una traversata accidentata e coraggiosa in mare aperto, ad una nuova Itaca, in cui si disvela la capacità di affrontare le paure interiori. Per raccontare inoltre, in modo lieve, l’importanza mai banale delle relazioni umane e la generosità dell’accudimento reciproco, l’Associazione Nie Wiem attribuisce il premio ex aequo come miglior cortometraggio a tema sociale dell’edizione 2011 di Corto Dorico a Omero bello di nonna"; "Un film breve che offre, grazie agli sguardi intensi dei protagonisti, una visione lucida sulla durezza della vita precaria e la dolorosa fatica delle scelte, rappresentando in modo chirurgico la crisi dei nostri tempi e le difficoltà del Mezzogiorno, uno dei tanti territori italiani che costituiscono atavici buchi ciechi della coscienza nazionale, ancora dopo 150 anni dall’unità del Paese. Per questi motivi e per la qualità della realizzazione dell’opera, in grado anche di evocare la necessità di una reazione civile per salvare il futuro, l’Associazione Nie Wiem attribuisce il premio ex aequo come miglior cortometraggio a tema sociale di Corto Dorico 2011 a Salvatore".

L’Associazione ha inoltre deciso di assegnare una Menzione speciale anche a LINEA GIALLA – CAPITOLO PRIMO (16 min, 2010, Mini DV) di Logo Video (gruppo di videomaker indipendenti con base a Milano, fondata nel 2001 da Francesco Villa, Claudio Cecconi e Daniel Arvizu, arricchendosi della collaborazione di Titta Cosetta Raccagni e Gigi Giustignani nel 2009). Questa la motivazione: "Una presa diretta e autentica su storie e persone spesso superficialmente e cinicamente liquidate come “vuoti a perdere”, mostrando la labilità del “limes” tra le nostre vite e quelle degli altri. Per riuscire ad emozionare senza stucchevoli sentimentalismi, l’Associazione Nie Wiem, auspicando nuove pagine di questi e altri racconti d’umanità, attribuisce una menzione speciale per la sezione a tema sociale di Corto Dorico 2011 a Linea Gialla – capitolo primo."

OMERO BELLO DI NONNA mette d’accordo tutti e si aggiudica anche il Premio COOSS Marche (Euro 500), attribuito dall’Assemblea regionale dei Soci e consegnata da Diego Mancinelli (dirigente della COOSS Marche, cooperativa sociale sponsor storico di CORTO DORICO); il Premio della Critica (Targa), assegnato da Marco Catalani (Il Messaggero Ancona), Giampaolo Milzi (Urlo), Stefano Novelli (Il Resto del Carlino Ancona), Michele Rocchetti (Corriere Adriatico), Laura Rotoloni (quotidiano on line VivereAncona.it); e il Premio del Pubblico (Targa).

La giornata di sabato si è aperta al Cinema Azzurro di Ancona con la proiezione del film GARAGE OLIMPO del grande regista italo-argentino Marco Bechis (Presidente della Giuria di CORTO DORICO 2011), a cui hanno preso parte gli studenti del Liceo Savoia e dell’Università Politecnica delle Marche, coinvolti dall’Associazione culturale universitaria Gulliver. La proiezione è stata preceduta da un’introduzione a cura di Roberto Nisi (regista, membro Comitato artistico di CORTO DORICO) e Annalisa Pavoni (musicista). Al termine gli studenti hanno incontrato Marco Bechis, accompagnato da Andrea Nobili (Assessore ai Servizi scolastici ed educativi del Comune di Ancona). Nel pomeriggio, al Teatro Sperimentale “L. Arena”, Marco Bechis, con l’intervento del giovane regista Gianclaudio Cappai, ha presentato i suoi film brevi restaurati anche grazie al contributo di Nie Wiem e Corto Dorico ABSENT (1984, 7 minuti - video U-MATIC), realizzato con la tecnica allora sperimentale del Chromakey, che valse all’opera il primo premo al Festival di Salsomaggiore 1984 e la conseguente chiamata a Cinecittà come esperto tecnico per la realizzazione di alcune scene di GINGER E FRED di Federico Fellini, poi tagliate; ESTERNO TANGO (1986, 25 min - 16 mm), ispirato ad alcuni racconti di Jorge Luis Borges; e STORIE METROPOLITANE (1987, 35 minuti - 16 mm), cortometraggi per la televisione realizzati per RAIDUE a Milano, Parigi, Los Angeles, Buenos Aires, Instambul e La Paz, sono i diretti antecedenti del primo lungometraggio di Bechis, ALAMBRADO. La giornata si è conclusa alla Casa delle Culture con il party dopo festival CINETRONIK SOUND a cura di Vodkatronik / Raval alla Casa delle Culture di Ancona.



... premio della critica Corto Dorico a Omero Bello di Nonna
... premio della critica Corto Dorico a Omero Bello di Nonna
... finalisti corto dorico tema sociale


Marco Chiarini stravince Corto Dorico con Omero bello di nonna

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2011 alle 17:05 sul giornale del 21 novembre 2011 - 1007 letture