contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >

Quattrini (Ancona 5 stelle): Ok Corte dei Conti Uscita Ovest, un intervento invasivo

1' di lettura
584

Andrea Quattrini

Abbiamo appreso lunedì in Consiglio comunale che la Corte dei Conti ha dato il via libera alla realizzazione dell'Uscita a Ovest, un'opera che consiste essenzialmente in una galleria lunga 7 km che passera' sotto Posatora e che congiungerà il porto con il nuovo casello autostradale di Casine di Paterno.

In un periodo in cui, come dimostrano anche i recenti disastri in Liguria, la natura si ribella agli interventi invasivi dell'uomo, Ancona si appresta a perforare la zona franosa di Posatora e deturpare il paesaggio di Casine di Paterno e la Selva di Gallignano con caselli, nuove strade e, magari poi qualche centro commerciale e chissà cos'altro. Il tutto partendo da un costo base, a carico del privato, di 500 milioni di euro (destinati a salire nei 7-8 anni di lavori) che per essere ammortizzati necessiteranno di un pedaggio dal costo proibitivo ed un livello di traffico di TIR decisamente maggiore di quello attuale, per giunta in flessione per la crisi.

Siamo rimasti decisamente sorpresi nell'ascoltare i festeggiamenti per un'opera così deleteria per l'ambiente e probabilmente inutile perché, se i pedaggi saranno troppo cari, nessuno potrà impedire ai TIR di percorrere la Strada Statale passando, come ora, per Torrette. Perché invece non caricare i TIR su ferro (come accade in Francia) ed utilizzare l'Interporto? Con profonda delusione abbiamo infine dovuto constatare che ai festeggiamenti hanno partecipato attivamente anche coloro che a suo tempo erano nostri alleati nel contrastare l'opera. La politica riserva tante sorprese. L'importante e' metterne a frutto gli insegnamenti.



Andrea Quattrini

Questo è un articolo pubblicato il 23-11-2011 alle 00:22 sul giornale del 23 novembre 2011 - 584 letture