contatore accessi free

Camerano: anche Camerano tra i 'Comuni recicloni', premiato

2' di lettura 24/11/2011 -

Anche il Comune di Camerano è nella top ten delle migliori esperienze marchigiane di prevenzione nella produzione dei rifiuti promosse nell’ambito della seconda edizione di “Comuni Ricicloni – speciale prevenzione”.



L’iniziativa sostenuta da Regione Marche, UPI Marche, ANCI Marche, Legambiente Marche, Federambiente e Unioncamere Marche, che nel 2009 hanno firmato un protocollo per stimolare sul territorio la riduzione dei rifiuti, ed è riconosciuta all'interno della terza edizione della settimana europea per la riduzione dei rifiuti che si svolge contemporaneamente in molti paesi europei fino al prossimo 27 novembre.

Il Comune di Camerano si aggiudica la targa-premio con il Progetto “Feste Sostenibili” finalizzato al miglioramento della raccolta differenziata, all’utilizzo di stoviglie biodegradabili e all’utilizzo dell'acqua di rete nelle tre pricipali manifestazioni del Comune con la conseguente l’eliminazione delle bottiglie in pet. Il nostro obiettivo - ha dichiarato l’Assessore Costantino Renato - è stato di ridurre fortemente l'impatto ambientale delle manifestazioni che si svolgono sul territorio comunale di Camerano, trasformandole in esempi di buona pratica ambientale e utilizzare le stesse feste per veicolare messaggi ed esempi di comportamento sostenibile.

Nel complesso delle feste aderenti al progetto sono stati somministrati 14.000 pasti serviti su stoviglie biodegradabili che hanno sostituito i circa 600 kg di rifiuti indifferenziati e plastica. Questi rifiuti sarebbero finiti in discarica o, ipotesi peggiore, avviati all'incenerimento, come frazione maggiormente responsabile di emissioni di diossina. Sostituendo integralmente le stoviglie con prodotti compostabili, lo

smaltimento è avvenuto nell'organico ed è stato avviato al compostaggio, trasformandosi così in ammendante da restituire ai cicli naturali, con benefici anche sulla fertilità dei terreni. Nel corso delle tre feste sono stati erogati 973 litri di acqua attraverso la spinatrice che hanno evitato lo spreco di 70 kg di petrolio nella produzione e l'emissione di 99 kg di CO2 equivalente. Una ulteriore diminuzione in termini di consumo di petrolio e emissioni di gas serra si ha evitando la fase di trasporto che ha fatto risparmiare l'emissione di oltre 100 Kg di CO2. Sommando produzione e trasposto, abbiamo un risparmio di CO2 di oltre 200 Kg. Alla premiazione hanno preso parte l’assessore all’ambiente della Regione Marche Sandro Donati, il dirigente della PF Piergiorgio Carrescia, il presidente di Legambiente Marche Luigino Quarchioni, il responsabile scientifico di Legambiente Marche Franca Poli, Marinella Topi per Anci Marche, Giorgio Marchetti componente del comitato direttivo di Federambiente, Antonella Fuselli dell’Upi Marche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2011 alle 17:39 sul giornale del 25 novembre 2011 - 662 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, ancona, camerano, Comune di Camerano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/r7Z





logoEV
logoEV