contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Crisi della pesca: i consiglieri regionali incontrano i rappresentanti delle Marinerie

2' di lettura
607

assemblea legislativa delle marche

“Un incontro urgente con l’assessore regionale alla Pesca Sara Giannini e con il Ministro Mario Catania e una sospensione delle normative comunitarie, nella speranza di una loro modifica in senso migliorativo”.

E’ quanto hanno chiesto i pescatori, facenti parte dell’Associazione marinerie d’Italia e d’Europa, nel corso di un incontro, che si è svolto martedì mattina ad Ancona, presso la Sala Pagoda di Palazzo delle Marche, con una delegazione di consiglieri regionali, in rappresentanza di quasi tutti i gruppi assembleari.

All’incontro, sollecitato con urgenza dai pescatori marchigiani per sensibilizzare la politica nei confronti dei problemi che stanno mettendo in seria difficoltà il settore, erano presenti i consiglieri regionali Fabio Badiali (Pd), Paolo Eusebi (Idv), Adriano Cardogna (Verdi), Francesco Acquaroli, Francesco Massi e Giulio Natali (Pdl), Massimo Binci (Sel), Roberto Zaffini (Lega nord) ed Enzo Marangoni (Popolo e Territorio). I pescatori hanno rimarcato l’urgenza di un intervento della politica per modificare l’andamento della rigida normativa europea che rischia di affossare definitivamente le loro aziende e l’intero settore della pesca.

Tra le problematiche messe in rilievo, oltre al noto caro gasolio (rispetto al quale si sfiorano aumenti al limite del 100%) e alla riduzione degli sgravi fiscali, l’introduzione della “licenza a punti” (simile al sistema della patente a punti che si applica con il codice stradale) che sanziona le infrazioni delle flottiglie, fino al ritiro definitivo delle licenze di pesca, dopo la quarta violazione.

“Un settore allo stremo che rischia di andare a fondo a seguito della introduzione di leggi stringenti e incongruenti” – hanno aggiunto i pescatori che non si sentono più rappresentati dalle tradizionali organizzazioni di categoria e, per tale motivo, chiedono di poter partecipare, con una loro delegazione, ai reclamati e necessari incontri che dovranno presto tenersi tra gli assessori regionali alla Pesca e il Ministro Mario Catania. In sede europea, invece, i pescatori, che pare abbiano già ricevuto l’appoggio delle marinerie francesi, spagnole e portoghesi, chiedono almeno l’impegno della politica (regionale e nazionale) affinché si possa attuare una moratoria sulle norme comunitarie in attesa di una revisione migliorativa delle stesse.



... assemblea legislativa delle marche


assemblea legislativa delle marche

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2012 alle 13:46 sul giornale del 01 febbraio 2012 - 607 letture