contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >
comunicato stampa

Sirolo inadempiente da 3 anni, l'ass. Riviera del Conero 'prende provvedimenti'

2' di lettura
917

Conero

Con grande rammarico l'associazione Riviera del Conero dovrà prendere provvedimenti nei confronti degli operatori privati di Sirolo, che non potranno più far parte dell'associazione a causa dell'inadempienza dell'amministrazione comunale. Dal 2008 infatti il Comune di Sirolo non ha più versato la quota associativa dovuta (nonostante le continue sollecitazioni anche formalizzate per iscritto), continuando però ad usufruire dei servizi erogati.

“Mi meravigliano le affermazioni dell'ex presidente Bilò, che conosce perfettamente la situazione inadempiente di Sirolo -precisa il presidente dell'associazione Riviera del Conero Carlo Neumann- e quanto in un'associazione di così tanti Comuni sia fondamentale rispettare gli equilibri e un trattamento paritetico tra i soci.

Concordo pienamente con Bilò sull'importanza di una destinazione turistica che coinvolga un territorio ampio in cui le risolrse vengono messe in rete. Soprattutto per un turismo di stranieri è importante l'elemento culturale, naturalistico e l'enogastronomia. Ma se un comune costiero come Sirolo non ritiene di condividere questa strategia deve affrontare e prendersi carico delle proprie scelte. Tutte le polemiche a questo punto diventano sterili. Più volte abbiamo invitato l'amministrazione comunale di Sirolo a rientrare all'interno dell'associazione, proponendo anche in forma scritta una nuova collaborazione.

Ma le nostre richieste sono sempre cadute nel vuoto. Ciò nonostante finora abbiamo dato la possibilità agli operatori privati di far parte dell'associazione e godere dei servizi nel campo della promozione, dell'accoglienza e della formazione. Crediamo che a questo punto gli stessi operatori sirolesi debbano chiarire con l'amministrazione comunale il loro interesse a far parte dell'associazione, soprattutto alla luce delle ultime dichiarazioni del sindaco Moreno Misiti che ha affermato: “Sirolo non può entrare in un'associazione in cui ci siano Comuni con peculiarità diverse da quelle dei quattro Comuni del Conero. Inoltre in un'associazione ampia come quella attuale il ruolo di Sirolo finisce per essere svilito”.

L'associazione invece ritiene fondamentale ai fini di un'efficace promozione turistica unire le eccellenze del nostro territorio. Strategia pienamente condivisa da anni dai Comuni soci Ancona, Camerano, Numana, Castelfidardo, Polverigi, Agugliano, Camerata Picena, Offagna, Osimo, Santa Maria Nuova, Loreto, Porto Recanati, Ostra Vetere, dall'Ente Parco del Conero, dagli albergatori della Riviera del Conero, agenti immobiliari, bagnini associati, Bcc Filottrano, associazione turistica portorecanatese. Auspichiamo quindi che l'amministrazione comunale riveda la sua posizione, soprattutto nell'interesse degli operatori privati e di tutto il territorio.



Conero

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2012 alle 00:24 sul giornale del 02 febbraio 2012 - 917 letture