contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Neve fino a martedì: scuole chiuse, si lavora per liberare le frazioni

3' di lettura
1712

neve in Ancona

Emergenza-neve, domani e martedì scuole chiuse Si cerca di liberare le frazioni isolate. Tutte le scuole e gli asili nidi rimarranno chiusi anche domani e dopodomani, lunedì 6 febbraio e martedì 7: lo ha deciso il sindaco Gramillano in considerazione non solo delle attuali condizioni meteo ma anche dell’allerta della Regione che prevede un’ondata di neve fino a martedì.

Per domani e martedì l’ordinanza riguarderà non solo l’attività didattica ma la chiusura totale dei plessi scolastici. Il sindaco e l’assessore Borgognoni hanno partecipato questa mattina alla riunione del Soi (Sala operativa integrata) che ha affrontato l’emergenza maltempo con il viceprefetto, in particolare per quanto riguarda la viabilità dei Tir che erano bloccati in porto e che in queste ore si stanno facendo defluire verso l’Autostrada direzione sud. Spazzaneve al lavoro da ieri notte per fronteggiare la neve caduta fino a 20 centimetri, che si sono aggiunti ai 40 accumulati fino a ieri. Nelle zone più esposte Regge la viabilità principale: l’Asse è stato pulito, così come tutto il circuito delle strade considerate prioritarie per il passaggio dei mezzi di emergenza e i trasporti pubblici.

Peggiorano, purtroppo, le condizioni della viabilità secondaria dove non sempre si riesce a dirottare – per la neve continua - i mezzi impegnati nel circuito principale. Critica la situazione delle frazioni che sono raggiungibili dalle vie principali ma isolate al loro interno, dove i mezzi spazzaneve non riescono ad entrare. Il Coc si sta organizzando per cercare di liberare le vie interne e le case rimaste isolate. Domani verranno impiegati gli spalatori che la nevicata di stamattina ha impedito di far lavorare. Gli spazzaneve del Comune, di Anconambiente, della Compagnia lavoratori portuali e dei privati lavoreranno incessantemente per tutta la giornata di oggi: ma desta preoccupazione l’allerta meteo regionale che prevede un’altra ondata di neve per dopodomani e che rischia di rendere vani gli sforzi fatti finora.

Per domani, giorno di ripresa lavorativa, l’Amministrazione si raccomanda di utilizzare l’auto solo se è indispensabile e solo con catene o gomme termiche. Ma sarebbe preferibile che i cittadini utilizzassero i mezzi pubblici, anche perché i cumuli di neve ai bordi della carreggiata hanno ridotto drasticamente il numero di parcheggi su strada. Nei prossimi giorni bisogna fare attenzione anche ai rami carichi di neve che sono pericolanti, alla formazione di stalattiti e alla formazione di cumuli di neve sui cornicioni. Per le emergenze, per richiede aiuto in casa, specie nei nuclei più isolati, si può telefonare al numero verde 800653413, quello del Coc 0712223074, quello dei Vigili Urbani 0712222222 aperto anche di notte.

“Le condizioni meteo non aiutano l’attuazione ottimale del piano messo a punto: per il perdurare delle precipitazioni, non riusciamo a far fronte a un’emergenza, che se ne ripresenta un’altra – affermano il sindaco e l’assessore alla Protezione civile Fabio Borgognoni. I cittadini che sono rimasti isolati devono però sapere che non li lasceremo soli: i casi segnalati li stiamo seguendo, dal più grave a quello meno rilevante. Tutti devono sapere che stiamo facendo tutto il possibile”.

Marina Dorica cerca 20 spalatori muniti di pala per liberare pontili. Chiunque fosse interessato deve presentarsi domattina con un documento valido o con il permesso di soggiorno regolare alle ore 8 alla guardiola: Per informazioni Leonardo Zuccaro 3478848382.



neve in Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2012 alle 15:02 sul giornale del 06 febbraio 2012 - 1712 letture