contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Duca (Sel): 'Dimissioni ed elezioni. Per legge si vota nel 2013'

1' di lettura
676

Eugenio Duca

La rincorsa a tutti i costi di un’alleanza impossibile è giunta all’esito finale: dimissioni, commissariamento e elezioni anticipate.

Come possono pensare il PD (PSI e API), di discutere seriamente con l’UdC che il 24 luglio raggiunge un accordo e il 25 si sfila, o con il partito favista che dal settembre 2009 ha reso instabile l’Amministrazione, ha ripetutamente insultato, Sindaco e Assessori e denunciato alla giustizia amministrativa il Sindaco e 21 Consiglieri comunali.

Certo vi attende una vivace campagna elettorale e non sarà molto semplice spiegare agli elettori l’accanimento nei confronti del Sindaco eletto dai cittadini.

In base alla legge si vota nel 2013! Ancora una volta i segretari regionali Partito Democratico, Partito Favista e UdC, hanno imposto al Sindaco di dimettersi, indicando anche il giorno.

Dopo l'ennesima riunione prodiga di insulti al Sindaco, hanno preteso e ottenuto che Gramillano scrivesse la lettera di dimissioni in giornata. Al momento non ho ricevuto alcuna comunicazione, mentre la legge, l'art. 53 del TUEL, comma 3, recita: "Le dimissioni presentate dal Sindaco diventano efficaci e irrevocabili trascorso il termine di 20 giorni DALLA LORO PRESENTAZIONE IN CONSIGLIO. In tal caso si procede allo scioglimento del Consiglio, con contestuale nomina di un commissario."

Pertanto visto che al Consiglio le dimissioni non sono state, a tutt'oggi presentate, ( almeno per quanto risulti allo scrivente, in quanto il primo Consiglio è convocato per venerdì 10 febbraio), il conteggio dei 20 giorni non è ancora iniziato. Conseguentemente in caso di dimissioni irrevocabili, Ancona verrà commissariata il 1 marzo e le elezioni si svolgeranno nella primavera 2013.



Eugenio Duca

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2012 alle 17:00 sul giornale del 07 febbraio 2012 - 676 letture