contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Uscita a ovest: parte la trattativa tra Impregilo e Anas

1' di lettura
877

“L’esito della gara per l’aggiudicazione definitiva dei lavori per l’uscita Ovest pone le condizioni per abbreviare i tempi di realizzazione del collegamento porto-autostrada”.

Lo afferma l’assessore alle Infrastrutture Luigi Viventi, il quale ha appreso dalla direzione generale dell’Anas, che ieri, 15 febbraio, allo scadere dei termini previsti, non erano pervenute ulteriori offerte.

“Questo significa – spiega Viventi - che l’Anas non dovrà costituire la commissione per l’assegnazione e quindi sarà avviata direttamente la procedura negoziata fra il promotore, Impregilo Spa, e la stazione appaltante per l’aggiudicazione definitiva”. “Ogni margine di recupero dal punto di vista dei tempi è fondamentale – sottolinea Viventi – poiché erano enormi i ritardi accumulati negli anni. Dal 2010 in poi abbiamo seguito costantemente l’evolversi delle fasi decisive per l’aggiudicazione, sollecitando più volte il ministero e il Cipe affinché fossero velocizzati al massimo i vari passaggi, a partire dall’approvazione del progetto e della proposta del promotore a maggio 2010 fino alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, a fine novembre 2011, dello schema di convenzione necessario per dare il via alle procedure di aggiudicazione dell’opera. A questo punto è stato possibile per l’Anas inviare le lettere d’invito ai sei concorrenti precedentemente prequalificati”.

L'opera e' prevista mediante integrale ricorso alla finanza di progetto e il piano finanziario prevede il completo ammortamento a fine concessione, cioè a 36 anni dalla data di efficacia della stessa. Il costo complessivo dell'intervento, che dunque è totalmente a carico del privato, è di circa 480 milioni di euro.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2012 alle 17:00 sul giornale del 18 febbraio 2012 - 877 letture