contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CULTURA
comunicato stampa

La scomparsa Paolucci, il ricordo del prof. Puliani 'Insieme una tappa fondamentale'

1' di lettura
621

Puliani e Paolucci

Ho conosciuto Tommaso Paolucci con la compagnia dell'Elfo diretta da Gabriele Salvatores negli anni Settanta. Poi abbiamo fatto insieme una tappa fondamentale del Teatro stabile delle Marche: era il 2003 e io collaboravo con Paolucci e Solari per ottenere l'ambìto riconoscimento di Teatro Stabile Pubblico di rilevanza nazionale.

Quando parlavamo di "funzione pubblica del teatro" ci ispiravamo al maestro, a Giorgio Strehler. Tommaso era cresciuto con Giorgio Guazzotti, uno dei massimi organizzatori teatrali.

Aveva due passioni in uno nel teatro: da una parte il lavoro di organizzatore (e proprio per questo lo chiamai ad insegnare questa materia all'Accademia di Belle Arti di Macerata) e dall'altra quello dell'attore, della scena.

Era sempre "meravigliato", come uno che entra in scena per la prima volta. "Ora Tommaso ti auguro sogni felici. Se sia ben vero che siamo amici, e all'applauso tutti vi esorto..." (Shakespeare, finale del "Sogno di una notte di mezza estate").

prof. Massimo Puliani, docente Accademia di Belle Arti di Macerata e DAMS Università di Bologna.



Puliani e Paolucci

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2012 alle 00:39 sul giornale del 23 febbraio 2012 - 621 letture