contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >

Agugliano: ultimi giorni per iscriversi al premio di poesia 'La Guglia'

2' di lettura
711

scrittura

Scade il 29 febbraio il Premio nazionale di poesia 2012 promosso dall'associazione culturale La Guglia, per testi dialettali marchigiani, liriche in italiano e componimenti di studenti marchigiani. Le cerimonie di premiazione in programma a maggio.

Ultimi giorni per partecipare all'edizione 2012 del concorso "Poesia senza confine". Si rinnova infatti anche quest'anno il premio nazionale di poesia ideato e promosso dall'Associazione culturale La Guglia, in collaborazione con i Comuni di Agugliano e Polverigi, patrocinato da Regione Marche e Provincia di Ancona.

La scadenza è fissata al 29 febbraio (regolamenti completi su www.associazionelaguglia.it oppure contattando il 329 9293623). Tutte le poesie devono pervenire via mail a info@associazionelaguglia.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot (Abilita Javascript per vederlo) oppure per posta a Associazione La Guglia onlus, Casella postale 55, 60020 Agugliano (farà fede il timbro postale o la data di spedizione dell'e-mail).

Giunta all'ottava edizione, l'iniziativa ripropone una formula collaudata e di successo. L'ultima edizione ha infatti registrato 230 poeti partecipanti, da tutta Italia, con circa 600 componimenti e 350 sono stati gli studenti marchigiani che hanno aderito. Il concorso è a tema libero, per poesie inedite di massimo 35 versi, ed è articolato in tre diversi regolamenti: quello "riservato a testi dialettali marchigiani", quello aperto a tutti per le poesie in lingua italiana, e infine, il regolamento "riservato agli studenti marchigiani" della scuola primaria e secondaria di primo grado (sezione poesia in lingua e poesia in dialetto). A

valutare i componimenti saranno una commissione di esperti e una giuria popolare, che quest'anno sarà composta da associazioni culturali marchigiane con i propri associati: in palio ci sono premi in denaro, trofei e targhe, per gli studenti buoni acquisto libri e materiale didattico per le scuole frequentate, e, per tutti, copie dell'antologia del Premio.

Tre i regolamenti previsti e tre anche le relative cerimonie di premiazione: appuntamento il 5 maggio con la premiazione dei poeti dialettali marchigiani, a seguire, il 9 maggio, quella degli studenti, infine, il 12 maggio si terrà la serata conclusiva con la premiazione dei poeti in lingua italiana e, come sempre, la partecipazione di un ospite d'eccezione.

Nell'ambito del concorso di quest'anno sono in programma anche due convegni: "Il tema del lavoro nella poesia contemporanea" per approfondire, sulle orme del poeta fermano Luigi Di Ruscio, la conoscenza degli autori che hanno affrontato e affrontano in versi la questione "lavoro", cercando un'ulteriore forma di sviluppo alla poesia civile del terzo millennio, e "La poesia dialettale tra sacro e profano" con l'intento di valorizzare e offrire maggiore visibilità alle produzioni poetiche in dialetto.



scrittura

Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2012 alle 16:55 sul giornale del 27 febbraio 2012 - 711 letture