contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Camerano: Piergiacomi, neve 'Solo l'emergenza é costata 160mila euro'

2' di lettura
582

massimo piergiacomi

L’emergenza neve è finita da una settimana, è tempo di bilanci. Durante i giorni “caldi” dell’emergenza l’amministrazione comunale, ha lavorato a testa basta, cercando di affrontare e gestire al meglio una situazione emergenziale causata dalla neve, davvero difficile e senza precedenti. Senza curarsi delle polemiche e delle critiche, a volte strumentali sollevate nel paese dall’opposizione.

Abbiamo mantenuto uno stretto contatto con i cittadini sia attraverso il COC, che ricordo essere stato aperto alle segnalazioni dei cittadini 24 ore al giorno dal 3 al 17 febbraio rispondendo al oltre 1500 chiamate, sia attraverso il sito internet comunale, dove sono state inserite giornalmente le comunicazioni utili ai cittadini, ci sono stati attraverso questo strumento quasi 15.000 contatti.


Non posso che non ringraziare pubblicamente le tante persone che in quelle due settimane si sono prodigate sopra le proprie forze per cercare allievare i disagi alla popolazione lavorando giorno e notte con turni massacranti a partire dagli operai del comune, agli autisti degli scuolabus, al personale tutto dell’ufficio tecnico, agli addetti ai servi sociali, ai vigili urbani, ma a questi vanno aggiunti gli operai delle ditte convenzionate con il comune, e da ultimo, ma non certo per l’impegno, i volontari a partire da quelli della protezione, ai Carabinieri in congedo, agli scout, a semplici cittadini che hanno risposto all’appello, ai cassa integrati e in mobilità che hanno aderito al bando comunale.

L’emergenza neve ha provocato danni ingenti al nostro comune, al patrimonio delle strade e dei parchi, all’agricoltura e all’ambiente in generale, alle fabbriche con i tetti crollati come a quelle imprese per i giorni di inattività e per quelli di produttività ridotta per le difficoltà nei trasporti, per non parlare di chi a causa dei danni è stato costretto al momento a sospendere la produzione .

Sono pervenute al comune svariate decide di segnalazione di danni dalle imprese produttive che abbiamo inoltrato alla regione. Il comune di Camerano, soltanto per gestire la fase emergenziale, ha avuto dei costi di circa 160.000 euro, a questi vanno aggiunti i costi danni subiti che da una stima ancora non conclusa ammonterebbero a circa 300.000 euro. E’ assolutamente necessario che il governo nazionale venga in aiuto con sostegni economici agli enti locali ed alle imprese, e per questo siamo in stretto contatto con la Regione Marche. Alle critiche ingenerose, alle parolacce in consiglio comunale e all’assenza di proposte dell’opposizione, noi abbiamo risposto con i fatti, con il nostro stile, con il nostro spirito di servizio, ai cameranesi spetta come al solito giudicare con serenità…..la perfezione non è di questo mondo.



massimo piergiacomi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2012 alle 23:33 sul giornale del 27 febbraio 2012 - 582 letture