contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA

comunicato stampa
Quattrini e Duca: nuova imposta sui rifiuti 'RES', 'Alcun divieto alla misurazione'

1' di lettura
433

andrea quattrini
Con riferimento al dibattito aperto sulla stampa dall’assessore Biekar e successivamente ripreso dal Consigliere Zinni riguardo le conseguenze dell’applicazione della nuova imposta sui rifiuti denominata “ Res”, teniamo a precisare che tale nuova norma non opera affatto alcun divieto alla misurazione puntuale dei singoli conferimenti che, anzi, viene favorita come unica modalità di gestione per la quale viene permesso di affidare al gestore l’emissione della bolletta con una parte fissa ed una variabile in base all’effettivo “consumo di servizio” grazie ai sistemi di rilevazione dei volumi e/o pesi conferiti dal singolo utente.

Quindi, come ben sanno il Sindaco e l’Assessore all’ambiente, che hanno partecipato a seminari sull’argomento, se si vogliono ottenere risultati di differenziazione rifiuti ben più virtuosi di quelli attuali, ed in linea con le sempre più stringenti normative europee, il Comune farà bene a passare senza indugio a sistemi di rilevazione puntuale dei singoli conferimenti per premiare chi produce effettivamente meno rifiuti, abbandonando l’iniqua tassa che penalizza chi detiene maggiori superfici di unità immobiliari a prescindere dai rifiuti prodotti.

Nei prossimi giorni gli scriventi Consiglieri comunali presenteranno sull’argomento apposite iniziative tese a migliorare le percentuali di raccolta differenziata, sia per evitare ai cittadini future sanzioni per il mancato raggiungimento dei parametri imposti dalla Comunità Europea, ma anche in coerenza con la scelta del Consiglio comunale di realizzare un impianto di riciclo che necessiterà di alti livelli qualitativi di differenziazione del rifiuto per massimizzare la sua efficienza.



andrea quattrini