contatore accessi free

Calcio: goleada dell'Ancona 1905 contro Maglianico

ancona 1905 logo 3' di lettura Ancona 05/03/2012 - Tre punti, sette gol e un sorriso bello largo. Finalmente una domenica serena e tranquilla per l’Ancona. Come anche per il Miglianico che arriva a Castelfidardo per fare praticamente una scampagnata. Solo che rimedia una figuraccia. Perché la squadra di Trillini affonda sempre il colpo.

In campo neutro, a porte chiuse, ma i tifosi ci sono e si sistemano sulle recinzioni fuori dal Comunale, riprende vigore la speranza che questo campionato non sia ancora finito.

Tutto troppo facile per i dorici. Ospiti che di fatto non sono neanche scesi dal pullman, imbottiti di Under e falcidiati dalle assenze a centrocampo. Godiamoci la girandola di gol. Apre le marcature Genchi al 7°. Punizione di Pesaresi da sinistra, difesa gialloblu immobile e piatto sinistro dell’attaccante pugliese. Gara sbloccata, gara in discesa. Al 14° bell’azione Maiorano, Marino, Ambrosini. Inizia il primo, filtrante del secondo e diagonale vincente del terzo. Un minuto dopo e Conversano apre le porte ad Ambrosini per la sua personale doppietta. Il bomber di squadra si conferma tale e sale a 14 reti. Ancona mai sazia. Gandelli da sinistra pennella un perfetto cross per Genchi che al 19° non può sbagliare. Il povero Cialdini non sa che pesci prendere. Anche perché i dorici gli arrivano da tutte le parti. Al 32° Ambrosini calcia alto, sfiorando l’incrocio. Al 46° Costa Ferrira sfiora il palo con conclusione da fuori. Ma si fa vedere anche il Miglianico con De Leonardiis. Parata di David su tiro ravvicinato.

Nella ripresa ci vuole il pallottoliere per tenere il conto. Al 13° Ambrosini al centro per Costa Ferreira che scarabocchia, ma sistema comunque la palla buona per Genchi che fa tripletta. Porta a casa il pallone e insidia Ambrosini con il bottino di 13 gol. Cerca gloria anche Ruffini con un sinistro sul quale Cialdini para in due tempi. Il portiere ospite salva al 25° anche su Marino che libera il mancino dentro l’area di rigore. Al 29° Malavenda esulta con inzuccata su corner. Dieci minuti più tardi fa festa anche Cipolla che disegna un diagonale preciso dopo una sfuriata di Kostadinovic. Al 90° Sparvoli beffa la difesa dell’Ancona e piazza la bandiera.

Finisce 7-1 e qualche ironico chiede che si giochi più spesso a Castelfidardo. Ma è qui che forse l’Ancona ha ritrovato il sorriso.


Tabellino

ANCONA 1905 – 7
David, Kostadinovic, Gandelli, Marino, Torta, Pesaresi, Costa Ferrira, Maiorano, (8′ st. Malavenda), Genchi, (15′ st. Cipolla), Ruffini, Ambrosini, (22′ st. Ferraro). All. Trillini. a disp. D’Arsiè, Gagliardini, Patti, Gramacci.

MIGLIANICO – 1
Cialdini, Cinquino, Conversano, Scordella, Di Francia, Grossi, (16′ Marrone), De Leonardis, Chiacchiarelli, Collela, Quintigliani, Diompy, (29′ Sparvoli). All. Epifani. a disp. De Flavis, De Marsilio, De Francesco, De Luca, Favoli.

Arbitro – Sig. Castello di Chivasso
Reti – 7′ pt. Genchi, 14′ 16′ pt. Ambrosini, 20′ pt. 13′ st. Genchi, 30′ st. Malavenda, 39′ st. Cipolla, 45′ st. Spavoli.

Classifica:
59 Teramo
52 Ancona 1905
50 Sambenedettese
48 Civitanovese
43 Isernia
39 San Nicolò
38 Atletico Trivento
35 Recanatese
33 Jesina
32 Vis Pesaro
30 Olympia Agnonese
29 Riccione
29 Atessa Val di Sangro
24 Santegidiese
22 Renato Curi Angolana
19 Luco Canistro
17 Miglianico
4 Real Rimini






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2012 alle 01:01 sul giornale del 05 marzo 2012 - 415 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, ancona, Piano San Lazzaro, Ancona 1905

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/v4G





logoEV
logoEV