contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Viaggiavano nascosti sotto un carico di nocciole, respinti 5 clandestini

1' di lettura
492

Guardia di Finanza di Ancona

Scoperti al porto dorico sotto un carico di nocciole 5 clandestini. Respinti dalla Guardia di Finanza in collaborazione con la Dogana.

Il Porto di Ancona si conferma crocevia strategico per l’accesso non solo di merce, ma anche di persone per il territorio italiano e in quello comunitario.

Grazie al controllo delle frontiere marittime della Guardia di Finanza in collaborazione con l'Agenzia delle Dogane locale é stato individutato l'inganno.

Gli extracomunitari sono stati individuati, due, presso il varco “Da Chio, sprovvisti di qualsiasi documento di riconoscimento, che stavano entrando nel territorio nazionale.

Mentre altri, di origine afgana, erano nascosti a bordo di un mezzo pesante sotto un carico di nocciole. Il mezzo, proveniente dalla Grecia, trasportava dunque persone e non solo frutta secca, come si voleva far credere. Perdeipiù nell’area portuale altri connazionali erano in attesa del momento propizio per eludere i controlli.

I clandestini sembrerebbero in buone condizioni e solo per due extracomunitari, in evidente stato di disidratazione, sono state necessarie le cure del personale medico del Pronto Soccorso.

L'intero gruppo è stato respinto dalla Polmare nel Paese ellenico da dove provenivano. Pertanto sono stati affidati al Comandante della nave con la quale erano arrivati in Italia. Sono già 34 i soggetti irregolari respinti in Ancona dall'inizio del 2012 dai Finanzieri del Comando Provinciale di Ancona.



Guardia di Finanza di Ancona

Questo è un articolo pubblicato il 15-03-2012 alle 11:41 sul giornale del 16 marzo 2012 - 492 letture