contatore accessi free

Falconara: deserta l'asta per la vendità della sede del Kontatto

brandoni e lettera rossa 2' di lettura 28/03/2012 - Mercoledì alle 11, un centinaio di attivisti del csa Kontatto hanno presidiato l’ingresso del Comune di Falconara in attesa dell’asta di alienazione immobiliare, fissata per le 12.30, che comprendeva per la prima volta anche la storica sede del Centro Sociale di via Pojole. Forte era stata la polemica da parte del centro sociale per non essere stato avvertito per tempo della messa all’asta.

Solo sull’onda delle mobilitazioni delle ultime settimane, i presunti acquirenti non si sono palesati. Ad oggi, quindi, l’unica offerta pubblica per la sede del Kontatto resta quella presentata stamattina dagli attivisti stessi, che l’hanno voluta consegnare nelle mani del Sindaco Brandoni, ad asta avvenuta, davanti alla sede comunale: le prime mille firme dell’appello “In difesa del centro Sociale Kontatto di Falconara”, sottoscritte in nemmeno due settimane da tanti cittadini e promosso da esponenti della cultura, della società civile, delle associazioni cittadine.

Durante la consegna delle firme, gli esponenti del Kontatto hanno ribadito la priorità assoluta di uscire al più presto da questa condizione di forte precarietà, unica tra tutte le realtà associative che fruiscono di spazi comunali, che dura ormai da tre anni. Il Sindaco Brandoni si è impegnato pubblicamente nel trovare una soluzione che consideri, tra le altre, le proposte già presentate dal Centro Sociale. Una cosa è certa: la situazione non potrà più andare avanti in questo modo.

Si impone perciò o una compartecipazione con gli altri enti locali che renda possibile l’uscita dalla lista dei beni alienabili dell’immobile già dichiarato di interesse culturale e sede di riconosciute attività culturali, artistiche e di impegno sociale; oppure andrà trovata una nuova ed idonea collocazione al centro sociale di Falconara.

D’altra parte, la giornata di oggi non incide nel proseguo delle tante attività del Kontatto, tra le quali la presentazione di giovedì prossimo dei risultati dello studio epidemiologico su Falconara e comuni limitrofi al cinema Excelsior alle 21.30, e quella su immigrazione, welfare e accoglienza che si terrà sabato prossimo alle 17 nei locali della Parrocchia del Rosario. Né tantomeno impedirà il manifestarsi nel futuro di nuove proteste e mobilitazioni per risolvere una volta per tutte questa annosa vicenda.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2012 alle 22:39 sul giornale del 29 marzo 2012 - 640 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara, csa kontatto, brandoni e lettera rossa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/w7c





logoEV
logoEV