contatore accessi free

Giò Rondas: fenomeno inarrestabile dai social al libro

2' di lettura Ancona 29/03/2012 - Giò Rondas, un fenomeno inarrestabile. Dai social al libro, il misterioso scrittore marchigiano sbarca in tutta Italia.

Giò Rondas, dalle Marche nasce un nuovo fenomeno editoriale pronto a sbarcare in tutta Italia. Grazie all'accordo con Cartilia, leader nella produzione e distribuzione di prodotti di cartoleria di altissimo livello, realtà affermata anche su scala internazionale, la figura misteriosa di Giò Rondas sarà veicolata su una vasta serie di gadget in vendita nelle migliori librerie e bookshop, da Mondadori a Feltrinelli a Giunti e tante altre.

Le frasi di Giò Rondas, aforismi ormai diventati un appuntamento giornaliero per migliaia di utenti, che attraverso i social come Facebook e Twitter le condividono e le fanno circolare nella rete, figureranno su block notes e diari, calamite, borse e t-shirt. Il fenomeno “Rondas” ha subito calamitato su di sé l'attenzione di chi scruta nei nuovi linguaggi della comunicazione per coglierne i cambiamenti ai tempi del web 2.0.

Non è un caso se nel giro di pochi mesi la pagina Facebook di Giò Rondas è stata aggiunta da oltre 4400 utenti Facebook e condivisa in decine di migliaia di profili giorno dopo giorno. Da circa un mese le frasi di Giò Rondas sono diventate anche un libro corredato da una grafica creata ad hoc, originale e accattivante, distribuito in tutte le Marche e presentato nei giorni scorsi a Bologna, alla fiera di libri per ragazzi Children's Book Fair.

Alcuni estratti dai pensiero di Giò Rondas: “Se dovessi compiere il delitto perfetto ucciderei la noia e la sostituirei con la passione” “Morire non è il mio forte” “Vergognarsi del proprio Paese è un atto di amore verso di esso” “Mi dà sempre un senso di precarietà la stabilità” “Il silenzio non è altro che tante parole trattenute” “Preferisco le sorprese indecenti alle noie perenni”

Scoprite di più su Giò Rondas visitando la pagina Facebook http://www.facebook.com/people/Gi%C3%B2-Rondas/100003241926411






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2012 alle 23:35 sul giornale del 30 marzo 2012 - 1778 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, ilaria traditi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/w0r





logoEV
logoEV