contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
comunicato stampa

Basket: Sutor, il derby delle Marche si colora di gialloblu

4' di lettura
542

Sutor, fabi shoes Montegranaro

La Sutor è la “Regina delle Marche”, ancora una volta! Si preannunciava come “il” derby, quello più atteso, perché delicatissimo per la classifica, e perché era il “Sutor Day”, il giorno in cui i tifosi dovevano dimostrare, se possibile, ancor più attaccamento, ed in cui era importante che la squadra ripagasse.

E così è stato: in una cornice di pubblico straordinaria, una partita di intensità selvaggia, conclusa col più emozionante dei copioni, in un supplementare che la Sutor, dopo essere stata alle corde, ha preso in mano portando a casa due punti chiave per la salvezza. E’ finita 79-77, ottava vittoria su 10 derby per i gialloblù, 3° anno (su 5) in cui il conto è 2-0. Valli sceglie il quintetto ormai “solito” delle ultime settimane, con May a presidiare l’area. Ed è proprio il centro americano che parte forte, costringendo Cusin a due falli e segnando 7 punti nei primi minuti. I gialloblù prendono subito il controllo di un match che diventa intensissimo già dei primi possessi. La Sutor è avanti 8-2 in un inizio brillante, Pesaro rientra grazie al buon impatto di Lydeka. La Fabi riesce a restare avanti e riallunga grazie all’ottimo Ivanov ed al devastante ingresso di McNeal che segna 7 punti in 5 minuti. Strepitoso primo quarto difensivo di Karl che annulla White e stoppa un paio di volte Hackett. Al primo riposo è 20-16; nella seconda frazione la Scavo non vede il canestro per oltre 4 minuti, vittima delle imprecisioni dei suoi uomini. La squadra di Valli ne approfitta per toccare addirittura il +11, costringendo coach Dalmonte a cambiare volto ai suoi. Difesa a zona e transizione le armi che consentono agli ospiti di rientrare piano piano, grazie ad un White finalmente protagonista con le sue schiacciate.

La Scavolini torna a contatto e riesce ad andare a riposo sotto di una sola lunghezza sul 35-34. L’intervallo restituisce linfa e lucidità ai gialloblù e soprattutto a Zoroski che dopo l’1/6 da 3 tirato nel primo tempo piazza due triple che spingono la Fabi a +7 (45-38). Nell’azione successiva lo stesso serbo viene però sanzionato col tecnico, 3° fallo che lo costringe al riposo in panchina. Gli ospiti ne approfittano tornando a -3, e poi pareggiando con la bomba di un Jones fino a quel momento molto impreciso. La reazione della Fabi, spinta dal suo pubblico, passa per la coppia May-Ivanov, che spingono ancora i gialloblù fino al nuovo allungo con cui la Sutor riesce a chiudere il quarto avanti 55-48. All’inizio dell’ultimo periodo la Fabi deve resistere agli strappi che Pesaro provoca prima col gioco da 3 punti di Hackett, poi con la bomba di Flamini e ancora con Hackett. I gialloblù restano in piedi grazie a May, ma Jones e Cusin portano la Scavo addirittura avanti sul 59-60. E’ una fase in cui gli ospiti ne hanno di più e con l’energia di White e un’altra bomba di Flamini scappano a +6. La Fabi accorcia dalla lunetta, sale la tensione, anche Pesaro diventa imprecisa in attacco. Zoroski firma il -2, Ivanov pareggia a 69 a 24” dal termine, Hickman sbaglia il tiro decisivo. Supplementare! Jones apre l’overtime con una bomba. McNeal restituisce il -1. Non si segna per un paio di minuti poi ancora Jones fa il fuoriclasse e piazza prima la bomba del 75-71, poi i liberi del 77-73. Valli trova in Karl il suo leader e l’mvp: Coby spara la tripla del -1, poi mette anche i due liberi che a 30” dalla fine scrivono 78-77. Cavaliero (negativo il suo ritorno da ex) gestisce l’ultimo possesso, ma sbaglia il tiro. Zoroski segna dalla lunetta il 79-77 finale, poi la sirena. Finisce in festa per la Fabi Shoes ed il suo pubblico, che gioisce per l’ottavo successo in 10 derby e una salvezza ormai davvero vicina. Il copione più bello per la partita più attesa: è il bello dello sport. Alla fine la Scavolini perde un altro derby e resta imbottigliata nel gruppone delle terze a quota 30. La Fabi sale a 22, ora l’ultimo posto è a 10 punti, senza dimenticare che Casale è sotto negli scontri diretti. In sala stampa qualcuno ha detto “playoff”, Valli ha predicato calma. E’ presto. Ma intanto si può godere per una vittoria tanto desiderata, e guardare ad un futuro che sempre di più fa respirare aria di serie A.

Questi i tabellini del match:

Fabi Shoes Montegranaro batte Scavolini Siviglia Pesaro 79-77 (20-16; 35-34; 55-48;69-69). Fabi Shoes: Karl 15, May 17, Perini ne, Vallasciani ne, Nicevic 4, Zoroski 14, Di Bella 4, Mazzola 2,Piunti ne, McNeal 9, Ivanov 14. All.: Valli.

Scavolini Siviglia: White 10, Cavaliero, Hickman 18, Alibegovic ne, Cercolani ne, Cusin 8, Tortù ne, Flamini 6, Hackett 11, Lydeka 4, Urbutis ne, Jones 20. All. Dalmonte.



Sutor, fabi shoes Montegranaro

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2012 alle 00:06 sul giornale del 02 aprile 2012 - 542 letture