contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Un cortometraggio per ricordare gli operai Fincantieri ad Ancona, i ruoli ricercati

3' di lettura
1644

Una storia ambientata tra gli operai della Fincantieri La Guasco Libri e Cinema, società di produzione cinematografica ed editoriale, organizza un casting per il cortometraggio Addetti ai lavori, regia di Alessandro Lentati, soggetto di Paolo Marasca. Le riprese verranno effettuate ad Ancona durante l’ultima settimana di maggio. Il casting è rivolto ad attori e attrici con esperienza, ecco i ruoli richiesti...

Operaio giovane (35/40 anni) Moglie operaio giovane (30/35) Operaio maturo (45/55) Manager (60) Giornalista (30) Operaio intervistato (50/55) Capocantiere (40/45)

Per partecipare al casting presentarsi presso la sede della Guasco, Via Monte S. Michele 2, Ancona Venerdì 13 Aprile ore 17 - 20.00 Sabato 14 Aprile ore 16.00 - 19.00 Tra le ultime collaborazioni della Guasco si segnalano: Crimini 2, Niente di personale, regia di Ivano De Matteo, Rodeo Drive, Roma, 2009 L’erede, regia di Michael Zampino, Panoramic Film, Roma, 2009 Maschi contro femmine, regia di Fausto Brizzi, IFF, Roma, 2010 Chi era Monna Lisa? (documentario su Leonardo da Vinci) regia di Klaus Steindl, co-produzione Prounen Film di Berlino e Epofilm di Vienna, 2011. generazione_internet, (docufiction) regia di Lorenzo Vignolo, selezionato al primo bando regionale della Marche Film Commission e presentato al Festival del Cinema di Venezia 2011, Giornate degli autori, Guasco, Ancona, 2012. Per info: 3388480147 Email: info@guascosrl.it www.guascosrl.it Via Monte San Michele 2 Ancona tel. e fax 071 2413719 www.guascosrl.it – info @guascosrl.it

Il cantiere della città è in fase di dismissione. I lavoratori sono in esubero o in cassa integrazione. Mentre le parole di un operaio intervistato da un canale nazionale, alla vigilia di una grande manifestazione sindacale, descrivono le sensazioni di chi costruisce navi, i protagonisti della vicenda si muovono sullo sfondo del porto dorico, ognuno con le sue reazioni, i dubbi, le difficoltà psicologiche e relazionali legate al momento. Lorenzo, giovane operaio, non perde la voglia di scherzare, ma è capace di porsi in prima fila nella resistenza, partecipando alla protesta attivamente.

Per Lucio le cose vanno diversamente, lui, abituato a costruire navi da quando era ragazzino, ha gettato la spugna, cedendo allo scoramento. Ripiegato nel suo silenzio riesce a trovare l’energia per una piccola, individuale e malinconica forma di sopravvivenza. È il modellino di una nave, che costruisce giorno per giorno, con amore e dedizione, un’idea, un sogno, una speranza. Sullo sfondo i fili delle storie che ruotano attorno ai protagonisti e a tutto il cantiere, mogli, colleghi, sindacalisti, giornalisti e manager. Nuovi e vecchi conflitti di classe, ma in fondo una storia di uomini, in una dimensione corale e quasi mitologica. Paolo Marasca è uno scrittore anconetano. Per anni animatore culturale della città, curatore di mostre e organizzatore di eventi, ha all’attivo un romanzo, La qualità della vita (ItalicPequod 2010), mentre il secondo è previsto in uscita nel 2012. Collabora con la rivista letteraria Argo e con il sito di letteratura www.ultimasigaretta.com.

E’ co-sceneggiatore del lungometraggio Precauzione momentanea (1994) per la regia di Alessandro Lentati, presentato al festival di Bellaria 1994 e selezionato per rappresentare il giovane cinema italiano al festival di Annecy, Francia, dell’anno seguente. Alessandro Lentati è un regista milanese. Nasce professionalmente come montatore. Nel 1993 è assistente alla regia di Gabriele Salvatores in Sud. E' co-sceneggiatore e regista del lungometraggio Precauzione momentanea (1994). Nel 1998 realizza i contributi visivi per due opere liriche per il Teatro alla Scala di Milano. Dal 2002 realizza numerosi progetti audiovisivi in ambito pubblicitario, musicale e documentaristico.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2012 alle 16:27 sul giornale del 06 aprile 2012 - 1644 letture