contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Camerano: Rabini, 'fermi i lavori all'ex Mercatone, presentata un'interrogazione

2' di lettura
1860

Camerano. Il Gruppo di “Camerano Rinasce” ha fatto una “capatina” nei pressi del cantiere per la costruzione del nuovo centro Commerciale all’Ex Mercatone e la fotografia che ne esce dal punto di vista politico-amministrativa oltre che tecnica , e’ racchiusa in questi aspri commenti...

“E’ incredibile lo scenario all’ex Mercatone- attacca Rabini – undicimila metri quadri di rovine..uno scheletro abnorme sventrato e sommerso nel nulla…nessun lavoro, nessun operaio , nessun segnale da tanto tempo che li’ sorgera’ qualcosa , una impressionante desolazione se si pensa alle promesse fatte solo qualche tempo fa dal nuovo Sindaco Piergiacomi che ad ottobre del 2011 ha fatto precise dichiarazioni a mezzo stampa sul fatto che il nuovo centro commerciale “Grotte Center” sarebbe stato gia’ realta’ nel 2012.”


“Della nuova galleria di 50 negozi – continua Rabini – della palestra , della piscina , della nuova pista per il pattinaggio artistico e di tutte le altre realta’ promesse , al momento , di tutto questo si ha certezza solo nel mondo delle ..favole…con la firma ufficiale dell’arrivo di Decathlon immersa nel deserto piu’ assoluto, non si sono avute piu’ notizie di alcun genere , era stato promesso un secondo tavolo tecnico fra Enti locali , proprieta’ (Prelios) e Sindacati ma stiamo ancora attendendo e non dimentichiamo che proprio uno degli aspetti piu’ importanti e’ legato al reinserimento nel mondo del lavoro degli ex dipendenti dell’Emmezeta che nel frattempo hanno concluso un ciclo di incontri organizzati dalla Provincia di Ancona atti a sostenere con professionalita’ e competenza i colloqui di lavoro per l’eventuale chiamata ad incarichi occupazionali al “Grotte Center”.

“Delicatissima e preoccupante – conclude Rabini – e’ anche l’aspetto legato alla licenza commerciale dei quasi 12 mila metri quadri dell’ex Mercatone, infatti la nuova proprieta’ ( che ha comprato la licenza dalla Conforama) dovrebbe , secondo i calcoli legati alla Legge Regionale sul Commercio avere i giorni contati per aprire gli esercizi commerciali e pensare che qualcosa possa essere aperto nelle condizioni in cui versa oggi il …”cantiere” mi sembra assai improbabile , e’ anche per questo che urge una risposta dal Sindaco Piergiacomi , siamo a rischio o no di veder tutto saltare in aria?



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2012 alle 00:30 sul giornale del 07 aprile 2012 - 1860 letture