contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
articolo

Torna ad Ancona la gara podistica 'Vivicittà', Barone (Uisp) 'Coinvolgiamo le famiglie'

5' di lettura
2573

Giovanni Barone presidente Uisp Ancona

Dopo una lunga attesa, torna, domenica 15 aprile, 'Vivicittà' corsa podistica alla sua 29esima ventinovesima edizione. La manifestazione sportiva si svolgerà anche in 35 città italiane ed in 25 città nel mondo. Coinvolgendo ogni anno 70.000 partecipanti. Giovanni Barone, presidente Uisp Ancona "L'auspicio é che questa corsa, al di là dell'agonismo, coinvolga sempre più famiglie e bambini. Ricordo che fino ai 10 anni l'iscrizione e gratuita e che parte del ricavato andrà in beneficenza". Ancora aperte le iscrizioni, il record a tutt'ora é di 36 minuti.

Tutto pronto per Vivicittà 2012, la corsa che unisce, e si differenzia in due percorsi: da una parte la gara agonistica di 12 km (di cui sarà stilata una classifica unica a livello mondiale) e dall'altra quella rivolta al pubblico generico di 4,5 km. Quest'ultima, infatti, é aperta a tutti coloro che vogliono vivere una giornata all’insegna dello sport e dimostrare così la vivibilità dei centri urbani.

“La nostra città, grazie al lavoro del comitato territoriale Uisp - ha detto l’assessore allo Sport Michele Brisighelli - sarà una di queste. Ad Ancona Vivicittà manca da alcuni anni, ma la richiesta da parte dei numerosi atleti delle scorse edizioni ci ha indotto a riprendere questa bella manifestazione che salutiamo con grande soddisfazione. Un evento che coniuga in modo intelligente, sport, cooperazione internazionale e ambiente. Il primo di una serie di appuntamenti sportivi (a maggio ci sarà Bicincittà) da non perdere”.

“L'edizione Vivicittà 2012- ha spiegato Giuseppe Barone, presidente Uisp Ancona- sarà una manifestazione ecocompatibile dove il rispetto dell'ambiente sarà al centro dell'attenzione: niente bottigliette di acqua, nastri e pettorine ecocompatibili. Né saranno dimenticati i diritti e la lotta contro ogni razzismo. Tra le adesioni a livello nazionale anche quella del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il patrocinio della Presidenza del Consiglio, e quello del Segretariato Sociale Rai. Vivicittà gode inoltre del Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dell’Associazione Nazionale Agende 21 Locali italiane (www.a21italy.it) e di Federambiente (www.federambiente.it). A questa gara podistica corrono anche, ormai dal 1993, gli ospiti degli istituti penitenziari e minorili di molte città italiane"

L'evento sarà trasmesso in diretta da Radio 1 Rai, domenica 15 aprile alle 10.30. Ma tutte saranno collegate dall'amore per lo sport e la solidarietà: parte del ricavato delle iscrizioni (1 euro ogni iscrizione) sarà infatti devoluto per un progetto su un campo profughi palestinese in Libano. Ed in particolare all’integrazione dei bambini attraverso l’attività sportiva e la formazione di educatori e preparatori locali. Ed in più alla scuola con più alta percentuale di partecipanti sarà regalato del materiale didattico.

Vivicittà è una manifestazione molto attenta alla tutela dell’ambiente, che vuole affiancare alla cultura dello “sportpertutti” la cultura dello sviluppo sostenibile. L’edizione 2011 di Vivicittà é stata dedicata ad un uso consapevole dell’acqua, mentre per l’edizione 2012 sarà volta a sensibilizzare ed educare al riciclo, come altre manifestazioni sportive Uisp.

La manifestazione proseguirà nel suo impegno a favore dell’integrazione e della pace, portando avanti la prestigiosa attività internazionale che negli anni l’ha vista impegnata nei luoghi 'caldi' del mondo: a Berlino in occasione della caduta del muro, a Sarajevo subito dopo la guerra, a Baghdad contro l’embargo, ad Algeri per i diritti civili. Significative, nella passata edizione, le corse svoltesi il 1 maggio a Sidone, in Libano, dove 1300 bambini dagli 8 ai 14 anni, di cui 650 palestinesi e 650 libanesi, hanno corso fianco a fianco in nome del dialogo e del 3 maggio 2011 a Yokohama, dopo la tragedia dello tsunami e della crisi nucleare. Vivicittà in Italia ha inoltre raccolto 18.000 euro che sono stati utilizzati per la costruzione di un playground all’interno della scuola MBAM 2 di Foundiougne, in Senegal, e per finanziare corsi di formazione sportiva per i professori delle scuole del villaggio. In particolare nel 2012 continuerà l’impegno in Libano, dove dal 2009 l’Uisp lavora per l’integrazione dei numerosi profughi Palestinesi. "Nasce per la vivibilità per la vivibiltà della città - conclude Barone - e l'importanza di dimostrare come questa manifestazione si possa svolgere anche in ambineti ostili."

Dunque ai posti di partenza il 15 aprile alle ore 10.30 dal monumento dei caduti del passetto fino allo stadio dorico, con diversità tra i due percorsi: rosso 12 km e verde 4,5 km. Una gara che impegnerà il centro storico di Ancona. "La manifestazione - ha affermato il Comandante della Municipale Tiziano Fulgi - sarà un problema da gestire oltre alla gara dovremo gestire anche il traffico ordinario ed impegnerà molto personale. Ci saranno interferenze nel percorso della gara ad esempio via vecchini. Sarà interdetta al traffico via 29 settembre ed il traffico da e per via della loggia sarà convogliato via mare."

Ancora aperte le iscrizioni che potranno essere effetuate sul sito Uisp: fino a venerdì per l'agonistica, mentre fino a mezz'ora prima della gara per l'amatoriale. http://vivicitta.uisp.it



Giovanni Barone presidente Uisp Ancona

Questo è un articolo pubblicato il 11-04-2012 alle 17:19 sul giornale del 12 aprile 2012 - 2573 letture