contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Gioacchini (Confesercenti): dehors, 'Sembrebbe premiato chi non si é adeguato'

2' di lettura
2485

Il Vicepresidente regionale Confesercenti Marche, Giancarlo Gioacchini in merito alla questione dei dehors nel centro di Ancona: "Chi non si sarebbe adeguato sembrerebbe essere stato addirittura premiato!"

All’attenzione del Sindaco Fiorello Gramillano Ass.re Adriana Celestini Ass.re Gianni Giaccaglia

La questione dei dehors è oramai diventata una nuova problematica del centro città, che da giorni ha acceso il dibattito soprattutto conseguentemente la sentenza del Tar che permette, a chi si è opposto in maniera coriacea alla decisione dell’amministrazione comunale, di mantenere in essere la propria struttura coperta antistante l’esercizio commerciale fino ad un nuovo termine previsto per il mese di ottobre.


Mentre gli esercenti che hanno immediatamente provveduto allo smontaggio delle pedane si trovano ora ad essere doppiamente penalizzati: innanzitutto perché per ovvi motivi hanno ridotto la struttura di accoglienza e servizio per i clienti, e in secondo luogo in quanto si trovano a dover competere con attività di vicinato che non hanno mai destrutturato il dehor nonostante l’ordine giunto dall’amministrazione.


Dunque, stante ai fatti, chi non si sarebbe adeguato sembrerebbe essere stato addirittura premiato. E’ evidente che la questione stia assumendo caratteri del tutto confusionari. Dunque ci aspettiamo da parte dell’amministrazione un passo avanti rispetto alla situazione momentaneamente poco chiara, operando scelte che almeno non vadano a ledere le attività che hanno eseguito tempestivamente gli ordini giunti da Palazzo. E’ in atto una disparità inaccettabile. Per questo chiediamo con forza un tavolo di concertazione con gli amministratori competenti.

Ed inoltre chiediamo che venga emanata un’ordinanza transitoria che permetta agli operatori che si sono adeguati di poter, in un qualche modo, utilizzare lo spazio che prima occupavano con i rispettivi dehors. Così da poter lavorare quasi alla pari della concorrenza, in attesa della decisione definitiva del Tar.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2012 alle 16:02 sul giornale del 18 aprile 2012 - 2485 letture