contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Nuovo sciopero Fiom, questa volta a protestare gli operai della Sirti

1' di lettura
1233

E' di nuovo sciopero ad Ancona mercoledì mattina davanti alla sede dell'azienda Sirti che si occupa di installazione e progettazione di reti telefoniche. Gli operai Fiom della Sirti protestano e bloccano la strada.

L'azione di protesta, davanti alla sede della Sirti, é scattata dopo l'annuncio di mille esuberi, ma anche la trasformazione della cassa integrazione per ristrutturazione in Cig a causa della crisi economica. Alcuni membri della protesta si sono diretti, sfilando, fino alla rotatoria nei pressi dell'Ikea non lontano dal Casello autostradale dell'A14.

La Sirti é un'azienda che fornisce materiale alla Telecom, come la Wind e non solo. Il problema pare che derivi dalla società che da un bilancio attivo di circa 70 milioni di euro é passata ad un buco di 470 milioni di euro. "470 milioni di euro rubati inneggiano gli striscioni. Noi a pagarne il conto. No CIG!".

Ora a rischiare sarebbe il personale. Si parlerebbe di una riduzione di circa il 40%. Sul posto per calmare ed evitare il peggio le Forze dell'Ordine.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2012 alle 17:20 sul giornale del 19 aprile 2012 - 1233 letture