contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >

Rugby: i Dolphins a caccia del secondo posto contro Reggio Emilia

4' di lettura
753

A caccia di una doppia vendetta sportiva e soprattutto del secondo posto in campionato. Il tutto affrontando una delle squadre più ostiche e complesse della IFL. Questo è il menu di Energy Building Dolphins Ancona Vs Hogs Reggio Emilia che domenica alle ore 15,30 renderà caldissima l'atmosfera del campo Giuliani di Torrette. Caccia al secondo posto dicevamo.

E infatti, approfittando dello scontro diretto di sabato tra le prime due in classifica, Warriors Bologna e Rhinos Milano, i ragazzi del presidente Leonardo Lombardi in caso di vittoria saranno automaticamente secondi per legge matematica. Una soddisfazione non da poco che permetterebbe agli anconetani di prendersi una doppia rivincita sportiva sugli Hogs. I reggiani infatti riescono a sconfiggere i dorici da ben due anni di fila e addirittura, la stagione scorsa, battendoli all'ultima giornata, han tolto ai marchigiani il sogno della semifinale play off. Un'eventuale terza sconfitta consecutiva inoltre renderebbe quantomai arduo l'accesso degli emiliani alla post season. I ragazzi di coach Gianluigi Luchena anche questa settimana hanno dovuto fare i conti con il pazzo clima che sta rendendo questa primavera anconetana molto simile ad un novembre freddo e piovoso.

Nonostante ciò gli allenamenti si sono svolti ed anche in maniera intensa. Out per infortunio il centro della linea d'attacco Stefano Chiappini che, infortunatosi al collaterale nel match di sabato scorso contro i Daemons Cernusco sul Naviglio, dovrà stare fermo per almeno quattro partite. E sarà fuori per motivi personali anche il giovane defensive end Gabriele Ballerini. Tornerà invece in linea d'attacco, anche se solamente a mezzo servizio, Samuele “Bomber” Mazzanti. “Abbiamo svolto degli ottimi allenamenti -spiega l'offensive coordinator ed hall of famer dei Dolphins Roberto Rotelli- e nello specifico abbiamo provato e riprovato i movimenti degli special team, nostro punto debole a Cernusco”. Rotelli si sofferma poi su un'analisi più specifica degli Hogs “che sono bravissimi a fare scouting su di noi e ci mettono sempre in estrema difficoltà” sostenendo che “le nostre due filosofie di gioco sono completamente differenti. Noi da anni abbiamo deciso di applicare un metodo offensivo aereo e altamente spettacolare. Loro invece sono da sempre seguaci dalla Wing T.

Una metodologia che offre poco allo spettacolo ma è assai concreta e redditizia”. In particolare Rotelli teme le mosse del defensive coordinator Daniele Rossi “da sempre abile trovare soluzioni che finiscono col mettere in difficoltà il nostro attacco”. Non confermato nel 2012 l'americano Niles Mittasch, miglior giocatore IFL 2011, a causa di un infortunio al tendine di achille, gli Hogs hanno preferito irrobustire la difesa portando a casa il defensive end Devon Langhorst ed il linebacker Benjamin Bayer, molto temuto per le sue caratteristiche fisiche e tecniche. Mistero invece sul loro terzo americano Evan Williams, infortunatosi domenica scorsa. Non solo è in dubbio la sua presenza in campo per domenica ma voci insistenti lo danno in odore di taglio subito dopo la partita contro i Dolphins. Che gli Hogs si presentino ad una sfida cruciale come questa con due soli americani dato che un nuovo imported player non è più tesserabile per questa settimana? Difficile pensarlo visto e considerato che Williams ha già segnato ben 6 touchdown. Molto più probabile quindi che anche per lui si ricorra ad un utilizzo col contagocce. E per la terza partita di fila Ancona si ritroverà contro una squadra guidata da un quarterback italiano.

Nello specifico a guidare l'attacco ci sarà l'ex nazionale Nicolò Scaglia. Un'attenzione particolare tuttavia sarà riposta verso i due running back italiani Luca Callegati e Gianluca Fiorillo. I due sono molto concreti e giocando a fianco di Mittasch sono riusciti a “rubargli” sin troppi segreti. Ma un'attenzione particolare verrà riposta anche all'offensive line reggiana. “Abbiamo impostato una difesa attenta, equilibrata e statica in preparazione alla loro Wing T -chiarisce coach Luchena- ma sempre e comunque andremo per vincere. Non vedo alternative”. Appuntamento rinnovato quindi per domenica prossima al Giuliani di Torrette quando alle 15,30 Dolphins e Hogs si affronteranno per portare avanti un sogno chiamato Italian Superbowl 2012.



Questo è un articolo pubblicato il 20-04-2012 alle 19:48 sul giornale del 21 aprile 2012 - 753 letture