contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Zinni (Pdl): Bilancio, 'Comune di Ancona: illegalità più totale!'

2' di lettura
1005

Giovanni Zinni

“Purtroppo la sessione di Bilancio comunale ha palesato che il Comune di Ancona rischia di scivolare nell'illegalità più totale." Afferma così Giovanni Zinni Consigliere Regionale e Coordinatore Grande Città di Ancona de Il Popolo della Libertà.

Innanzitutto le irregolarità contabili riscontrate sia dal Collegio dei Revisori dei Conti sia dalla Sezione di Controllo della Corte dei Conti ci dicono chiaramente che il Comune va verso il dissesto economico finanziario e verso lo sperpero dei soldi dei cittadini per danno erariale. Si rasenta l'illegalità anche perché il Sindaco, il Presidente del Consiglio Comunale, la maggioranza del centro sinistra sovvertono ogni regola istituzionale: ieri in Aula, quando ho posto la questione pregiudiziale, l'ho fatto per bloccare il collega Quattrini che aveva in buona fede fatto una richiesta di rinvio, al fine di voler vedere una memoria scritta difensiva della Giunta in merito all'irregolarità del Bilancio. Dopodiché una volta bocciata la richiesta di rinvio del collega Quattrini la maggioranza ne ha presentata una analoga sovvertendo la volontà del Consiglio già espressa in maniera palese. Un altro grave esempio di irregolarità è stato consentire all'Assessore Biekar di partecipare alla seduta quando il suo reintegro nella Giunta non era iscritto all'ordine del giorno.

Per non parlare del fatto che il Sinadaco non è in grado di sostituire il Segretario Comunale ammalato, cosa necessaria per lo svolgimento del Consiglio comunale, e delle Interpellanze del Consigliere Benvenuti Gostoli non iscritte all'ordine del giorno per libero arbitrio del Presidente Perticaroli, che calpesta ogni giorno il Regolamento. La popolazione deve sapere che l'opposizione in Aula non può fare nulla di più di quello che sta facendo perché abbiamo a che fare con persone che imbrogliano le carte, sovvertono le regole, raccontano falsità rispetto alle irregolarità contabili.

Come Coordinatore del PDL invoco una pacifica sollevazione popolare contro la perdita della dignità del Consiglio Comunale di Ancona, del Sindaco e della Giunta. Per mandarli a casa ci vuole una grande protesta popolare e un atto di ripristino della legalità da parte del Prefetto e della Corte dei Conti per il rispetto delle regole e dei conti pubblici. Auspico il Commissariamento prefettizio del Comune di Ancona. Sottoporrò al Coordinamento Comunale del PDL un'immediata mobilitazione con raccolta firme di richiesta di dimissioni del Sindaco, nonché un approfondimento tecnico per presentare tutte le denunce possibili a Prefetto, Corte dei Conti, Procura della Repubblica, ecc., per cercare di far sciogliere un Consiglio Comunale che non è più in grado né di governare, né di rispettare la legge. Da oggi deve essere chiaro che noi non siamo in grado da soli di salvare Ancona: chi la ama ci aiuti”



Giovanni Zinni

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2012 alle 11:39 sul giornale del 30 giugno 2012 - 1005 letture