contatore accessi free

Sabato 7 luglio tornano i 'saldi' ad Ancona, ma...'Sotto le Stelle!'

saldi 3' di lettura Ancona 02/07/2012 - Il 7 luglio tornano i Saldi Sotto le Stelle Confcommercio ricorda le date e le regole più importanti per acquistare in serenità.Per l'occasione resteranno aperti fino all'una di notte i parcheggi a ridosso del centro storico.

Sabato 7 luglio ad Ancona tornano i Saldi Sotto le Stelle. Sarà quindi una giornata a tutto shopping con l'avvio delle vendite di fine stagione sin dalla mattina ma anche con la possibilità di acquisti serali grazie all’apertura dei negozi fino alla mezzanotte che permetterano ai cittadini di comperare nelle ore più fresche in totale relax con una città viva e in fermento. Per l'occasione, anche su richiesta di Confcommercio Imprese per l'Italia Provincia di Ancona, resteranno aperti fino all'una di notte tutti i parcheggi a ridosso del centro (Cialdini, Traiano, Ex Umberto I e Stamira).

I saldi dureranno dal 7 luglio al primo di settembre offrendo ai cittadini la possibilità di acquistare a prezzi scontati nei due mesi clou della stagione estiva. La Confcommercio Imprese per l'Italia Provincia di Ancona ricorda quelle che sono le regole da rispettare per mantenere un rapporto corretto tra negozianti e clienti, utili a permettere acquisti in totale serenità e fiducia. Ecco in sintesi le più importanti: Cambi: la possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme (art. 1519 ter cod. civile introdotto da D.L.vo n. 24/2002). In questo caso scatta l’obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il compratore è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto. Prova dei capi: non c’è obbligo. E’ rimesso alla discrezionalità del negoziante.

Pagamenti: le carte di credito devono essere accettate da parte del negoziante qualora sia esposto nel punto vendita l'adesivo che attesta la relativa convenzione. Prodotti in vendita: i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo. Tuttavia nulla vieta di porre in vendita anche capi appartenenti non alla stagione in corso. Indicazione del prezzo: obbligo del negoziante di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale. Nel ricordare l'avvio dei saldi è importante anche sottolineare la necessità, per gli operatori, di comunicare al Comune di competenza, almeno 5 giorni prima dell'avvio delle vendite di fine stagione, quindi con almeno 5 giorni effettivi dal giorno della comunicazione, la data di inizio della vendita di fine stagione, la durata della stessa e le percentuali di sconto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2012 alle 17:47 sul giornale del 03 luglio 2012 - 838 letture

In questo articolo si parla di attualità, confcommercio, ancona, saldi, confcommercio ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/A65





logoEV
logoEV