contatore accessi free

Silvetti (Fli): 'Portonovo: i danni alla baia non possono passare nel silenzio. E l'ora delle dimissioni!'

silvetti daniele Fli 1' di lettura Ancona 04/07/2012 - "L'ennesima figuraccia del Comune di Ancona ai danni della baia di Portonovo che non può passare sotto silenzio e senza che i responsabili paghino per le loro colpe", non usa mezze misure il capogruppo di FLI alla regione Marche Daniele Silvetti in seguito alle numerose proteste che hanno avuto nel mirino il comune dorico per la scarsa attenzione rivolta nei confronti della perla del Conero.

"Con lo scempio della polvere proveniente dal nuovo parcheggio del Lago Grande si è toccato il fondo: non è ammissibile che una delle coste più belle d'Italia sia gestita in meniera dilettantesca, non è possibile che ogni anno Portonovo invece di venire valorizzata, sia penalizzata da una costante assenza di programmazione che danneggia in maniera evidente sia il turismo che gli operatori commerciali della baia. Non è ammissibile vedere i turisti abbandonare la spiaggia o persone che girano con la mascherina per proteggersi dalla polvere: tutto ciò è semplicemente vergognoso".

"Credo - conclude Silvetti - che gli assessori competenti debbano fare un attento esame di coscienza, riflettere sull'attuale gestione di Portonovo e del mancato ripascimento e, di conseguenza, prendere la decisone più opportuna per il bene della nostra città: dare le dimissioni per manifesta incapacità".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2012 alle 17:29 sul giornale del 05 luglio 2012 - 749 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, daniele silvetti, portonovo, fli, silvetti daniele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Bcq





logoEV
logoEV