contatore accessi free

Duca a Ucchielli e Favia: 'Occupare più posti possibili? Andate a lavorare!'

Eugenio Duca 1' di lettura Ancona 09/07/2012 - Mentre Bersani si rifiuta di fare nomi di partito per il C.d.A. RAI, affidandosi a personalità indicate dalle Associazioni della Società civile. Ucchielli e Favia si spartiscono a brandelli Ancona e le Aziende dei cittadini.

Ucchielli deve pensare a garantire il "Potronificio Dorico", le poche decine di iscritti rimasti, assicurando loro una paghetta mensile, a spese dei cittadini, a prescindere dalle competenze. Il Favista invece ha aperto un "Ufficio di collocamento", per gli adepti al Partito Favista, prenotando il posto di Direttore Generale del Comune per un Signore che si è dimesso da AnconAmbiente, "per aver tradito la fiducia del Sindaco", avendo omesso una sciocchezzuola per i dipietristi nostrani: un' indagine in corso nei propri confronti.

Anzichè dimettersi, insieme a Gramillano, dalla Fondazione TSM, portata al dissesto dalla Loro dissennata gestione, Lor Signori rivendicano "pieni poteri", per continuare nella malagestione della cosa pubblica. Invece è ora che i Poltronisti Dorici e i Favisti, vadano a lavorare.

A guadagnarsi la paghetta mensile grazie al proprio lavoro e non grazie al partito. Infine un consiglio a Ucchielli: accusare di "terrorismo" il Collegio dei Revisori dei conti, ti fa sembrare un figlioccio di Ghedini e Verdini.

Ma la "mutazione genetica" ha divorato anche la memoria, oltrechè i valori e gli ideali, che tanto ti hanno dato! Jesi, dopo Falconara, è vicina. Andate a lavorare, smettetela di dissanguare Ancona per garantirvi i vostri comodi. A casa!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2012 alle 17:16 sul giornale del 10 luglio 2012 - 975 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, sinistra per ancona, Eugenio Duca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Box





logoEV
logoEV