contatore accessi free

Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio: Brisighelli alla riunione del direttivo in Croazia

Michele Brisighelli 3' di lettura Ancona 09/07/2012 - Si è svolto il 5 luglio a Ploce (Croazia), il Comitato Direttivo del Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio. Tra le delegazioni presenti, le città di Spalato, Kotor, Bar, Durazzo, Ploce, Brindisi, il Vice Presidente Albore Mascia, Sindaco di Pescara e – a coordinare i lavori - Michele Brisighelli, Segretario Generale del Forum e assessore al Comune di Ancona.

Nell’O.d.G. – tra i tanti punti –il dibattito circa il contributo che le comunità locali stanno assicurando al percorso di costruzione e riconoscimento della Macroregione Adriatico-Ionica, per mezzo delle attività di consolidamento delle iniziative di cooperazione internazionale che vedono coinvolte le municipalità delle due sponde. E’ emersa in proposito, una maggiore consapevolezza del ruolo strategico svolto dai territori e dalle città nel garantire quelle politiche di coesione e di prossimità che sono fondamentali nel rappresentare le istanze e le energie necessarie per garantire una migliore governance dell’intera area.

Durante l’incontro, centrale è stato il dibattito relativo ai contenuti della prossima Sessione Plenaria del Forum, in programma dal 28 al 30 novembre a Pescara. Accanto ai temi fondamentali in parte riconducibili alla strategia dell’Europa 2020 (crescita economica, ambiente, sviluppo delle comunità rivierasche, trasporti e cultura), e la felice conferma della strettissima collaborazione tra i tre Forum (Città, Camere di Commercio, Università), è stata ribadita l’organizzazione della Seconda Sessione del Forum dei Giovani e delle Scuole delle Città dell’Adriatico e dello Ionio, in continuità con quanto già realizzato con grande successo lo scorso dicembre, nell’ambito della riuscitissima sessione Plenaria di Ancona.

Importante in proposito, la presenza a Ploce del prof. Alfredo Mazzocchi in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, partner strategico dell’iniziativa in collaborazione con il MIUR. Il programma scelto per l’incontro che si terrà in concomitanza e interazione con quello di Pescara è quanto mai attuale: “Un Ponte fra i mari come Ponte fra le generazioni”, in sintonia con il tema proposto dall’Unione Europea che ha deciso di dedicare il 2012 all’Invecchiamento Attivo e al Dialogo tra le generazioni. Il prof. Mazzocchi ha sottolineato peraltro, l’emergente volontà di consolidare la presenza delle comunità educative e giovanili all’interno dello stesso Forum delle Città, ottenendo la piena disponibilità del direttivo, pronto ad una modifica dello Statuto in proposito.

A Pescara si discuterà inoltre di Corridoio Adriatico, e del Festival dei due Mari, iniziativa culturale lanciata ad Ancona nella sessione di dicembre 2012, capace di creare un cartellone unico dei più importanti Festival culturali organizzati tra le due sponde dell’Adriatico.

Il Comitato Direttivo ha poi approvato all’unanimità una Dichiarazione di sostegno e solidarietà alle comunità e alle istituzioni locali delle città greche di Corfù, Igoumenitsa, Parga, Patrasso e Preveza aderenti al Forum e a tutto il popolo greco, nella quale si ribadisce – tra l’altro - il proprio impegno presso le Istituzioni Europee e i governi nazionali perché assumano responsabilmente politiche di aiuto al popolo greco compatibili con i valori su cui si fonda l’ideale europeo, di rigore ma anche di solidarietà.

“I temi trattati e l’ampiezza delle proposte discusse a Ploce – ha affermato in una nota conclusiva il Segretario del Forum Michele Brisighelli – hanno dimostrato ancora una volta la vitalità di un organismo radicato tra le istituzioni e rappresentante dei cittadini di una comunità vasta, che ha trovato nel mare, nella sua antica civiltà e nei valori che ha saputo esprimere nei secoli, la forza e le idee per governare il proprio sviluppo. Oggi questa comunità si ripropone anche come strumento per superare l’attuale fase di crisi economica e sociale, nel percorso di costruzione di una Macroregione Adriatico Ionica nella quale i territori possono diventare fattore determinante di sviluppo, crescita e unità”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2012 alle 14:24 sul giornale del 10 luglio 2012 - 2086 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, michele brisighelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Bnu





logoEV
logoEV
logoEV