Mostra 'Spadò, l'artista eclettico che incantò l'Europa': visitabile fino alle 22

spadolini 10/07/2012 - A partire dal prossimo finesettimana – vale a dire da sabato 14 luglio-la mostra “Spadò, l'artista eclettico che incantò l'Europa”, allestita alla Mole Vanvitelliana, sarà aperta al pubblico dal martedì alla domenica dalle ore 17,00 alle ore 22,00. Un modo per rendere ancora più fruibile la mostra, dato il perdurare delle ondate di calore. Sabato domenica e festivi anche nella fascia mattutina, dalle ore 10,00 alle ore 13,00

L’originale e pregevole allestimento inaugurato il 30 giugno rende omaggio a Alberto Spadolini, singolare e poliedrico artista anconetano, vissuto a cavallo del Novecento e popolarissimo a Parigi, in Europa e anche oltreoceano come danzatore, cantante, pittore, attore, scenografo,regista, scrittore e altro ancora. Amico e frequentatore di personaggi celeberrimi quali Marlene Dietrich, Gabriele D’Annunzio, Pablo Picasso, Paul Valery, Giorgio De Chirico, Josephine Baker, Mistinguette e numerosi altri, Spadolini resta tuttora una figura leggendaria e misteriosa, per moltissimi ancora da scoprire.

Lo scopo di questa mostra, fortemente voluta dall’Amministrazione comunale e organizzata dai Musei Civici del Comune di Ancona in collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero, con la direzione scientifica di Marco Travaglini, nipote dell’artista. è pertanto quella di offrire uno spaccato della ricca e intensa avventura esistenziale del nostro geniale concittadino.

Si tratta in effetti della prima grande esposizione mai realizzata su Spadolini, con la quale la città natale gli rende il dovuto omaggio.
Grazie alla scoperta dell’archivio ritrovato nella soffitta delle sorelle a Fermo nel 1978, la storia dell’artista dorico è solo di recente tornata alla luce

L’allestimento, coordinato dalla direttrice dei Musei Civici, Costanza Costanzi, si snoda attraverso un percorso originale e creativo che vuole rielaborare alcune delle molteplici espressioni artistiche in cui egli si cimentò. L’esposizione è strutturata in varie sezioni che espongono una ricca e diversificata documentazione originale, per lo più proveniente dall’archivio di Marco Travaglini, comprensiva di dipinti e disegni, fotografie, scenografie, sculture e documenti relativi ai suoi rapporti con i grandi artisti, dall’inizio degli anni ’30 fino ad oltre gli anni ’50. Non mancano soluzioni scenografiche, sistemi multimediali, touch screen, proiezioni a ciclo continuo di filmati e documentari d’epoca originali e musiche in tema che permettono al visitatore di approfondire la vita e l’attività di Spadò. Grazie alla collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero, è integrato alla mostra un percorso percettivo plurisensoriale ed extra visivo, dedicato alle persone non vedenti e/o ipovedenti, con sculture, bassorilievi e oggetti offerti alla fruizione tattile.

Una mostra da non perdere, per gli anconetani e per un vasto pubblico, dato l’ampio ventaglio di talenti coltivati dall’artista cui è dedicata e per soddisfare la curiosità di approcciare un personaggio precursore dell’epoca contemporanea

Ogni domenica pomeriggio sono previste visite guidate alle ore 17.30 e 19.00 al costo di € 2,50 a persona più costo del biglietto ridotto. E' consigliabile la prenotazione.
Ingresso
Intero € 3,50; ridotto € 2,50

Informazioni
Biglietteria Mole: 0712225031
Musei Civici: 0712225037-41
Visite guidate: cell. 3666303671
pinacoteca@comune.ancona.it
www.albertospadolini.it
www.anconacultura.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2012 alle 14:22 sul giornale del 11 luglio 2012 - 766 letture

In questo articolo si parla di cultura, ancona, comune di ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Bqx